F1 in Ungheria: la Ferrari ci riprova

La Ferrari si prepara a bissare il successo di Hockenheim

da , il

    f10_hungaroring

    La Ferrari di Budapest vuol far dimenticare le polemiche sorte a conclusione del gran premio di Germania, dopo la doppietta “invertita” a Hockenheim, con Massa che ha ceduto il gradino più alto del podio al compagno di squadra Alonso. E per ora sembra sulla buona strada, con una performance esaltante da parte di entrambi i piloti nella prima giornata di prove libere sul circuito dell’Hungaroring: i piloti di Maranello hanno già fatto intendere di essere pronti a dare del filo da torcere ai rivali di Red Bull e McLaren, che si sono a loro volta detti impressionati di come le F10 del cavallino siano tornate a brillare. Non ci resta che attendere le qualifiche e vedere quindi come le rosse si comporteranno in gara.

    FERRARI F1. Soddisfatto il team principal Domenicali, che più che alle critiche per lo sfacciato ordine di scuderia dato a Massa nel gran premio di Germania, è deciso a concentrarsi sulla rimonta della squadra, che ora punta dritto al titolo iridato. “Nel complesso siamo contenti di questa prima giornata di prove. La macchina sembra decisamente competitiva anche se devo dire che le Red Bull appaiono molto forti. Ora non ci resta che prepararci al meglio per le qualifiche e per la gara, con l’obiettivo di raccogliere il maggior numero di punti possibili, continuando l’opera cominciata a Hockenheim”.

    FERNANDO ALONSO. Il fresco vincitore del gran premio di Germania, che si è trovato nell’occhio del ciclone per essersi “conquistato” la sua seconda vittoria stagionale grazie al lasciapassare di Massa, finora anche in Ungheria ha mostrato di essere un degno rivale per il titolo iridato. “Spero che riusciremo a stare vicini ai nostri a avversari”, ha dichiarato l’ex campione del mondo. “Sembrano molto forti e determinati. Per ora siamo ancora dietro di una manciata di decimi, anche se dovremo attendere le qualifiche per sapere la verità. Quello che è certo è che dobbiamo lavorare sul set-up della monoposto per migliorare la nostra performance, specialmente nel secondo e terzo settore. Abbiamo fatto diversi test aerodinamici e alla fine sembra che la macchina sia più competitiva senza l’ala soffiata posteriore. L’obiettivo in qualifica sarà conquistarsi un posto nelle prime tre posizioni, visto che sarebbe dura combattere per il podio partendo più dietro”.

    FELIPE MASSA. Il brasiliano della Ferrari, ha pubblicamente ammesso di non aver alcuna intenzione di fare altri regali ad Alonso, e all’Hungaroring punta alla vittoria. “Come già visto nel corso di quest’anno, abbiamo bisogno di lavorare sulla nostra performance sul primo giro a tempo, specialmente in qualifica: da questo punto di vista i nostri rivali maggiori riescono a far segnare il tempo più velocemente di noi. In particolare dobbiamo far lavorare al meglio le gomme anteriori. Per quanto riguarda il passo gara, direi che andiamo abbastanza bene, come già dimostrato in Germania”. Massa ha poi parlato del suo ritorno sul tracciato ungherese, dove l’anno scorso era stato protagonista di uno spaventoso incidente: “Tornare a guidare su questo circuito non è stato difficile: quando sei nell’abitacolo e tiri giù la visiera pensi solamente ad andare veloce”.