F1, incidente Kubica: Bruno Senna e altri nomi come sostituti in Lotus Renault

Formula 1 2011: mentre Kubica resta in gravi condizioni in ospedale senza sapere se potrà mai tornare a correre in macchina, il team Lotus cerca un sostituto

da , il

    condizioni robert kubica dopo incidente rally

    Sono ancora molto incerte le condizioni di Robert Kubica dopo l’incidente nel rally. Le possibilità che torni un uomo normale ci sono. Che riprenda la sua carriera di pilota di Formula 1 sono già inferiori. Che sia al via della stagione 2011 è impossibile. Per questo è opportuno fare una riflessione in attesa che il team Lotus Renault si pronunci nelle prossime ore, sul nome del pilota che affiancherà Vitaly Petrov dal Gran Premio del Bahrain di metà marzo, gara inaugurale della nuova annata, in poi. Il sostituto naturale sarebbe Bruno Senna. Sarebbe…

    BRUNO SENNA. Bruno Senna è ufficialmente il terzo pilota Lotus Renault. Tocca a lui sostituire i piloti titolari nel caso in cui uno di loro accusi un malore durante un weekend di gara. Il fascino di rivedere un Senna sopra una Lotus nero-oro con quel casco giallo verde è notevole. Ma finisce lì. Si limita ad una pura questione di immagine. Se siete dei veri fan nostalgici, tanto vale che andiate a vedervi il film Senna al cinema. Ricordiamo che nelle fila del team Lotus Renault ci sono sotto contratto anche Romain Grosjean, il ceco Jan Charuoz, il cinese Ho-Pin Tung e il malese Fairuz Vitae. Un record! L’imbarazzo della scelta. Neanche a farlo apposta. La soluzione più logica, tra questi, sarebbe il francese Grosjean. Sicuramente quello più talentuoso in prospettiva. L’alternativa è quella di far ruotare un po’ tutti questi con somma soddisfazione dei vari sponsor cinesi, malesi, etc. portati in dote. Pure i russi di Petrov esulterebbero nel vedere il loro beniamino promosso a prima guida e non oscurato dal talento di Kubica al quale vanno ancora tutti i nostri più sinceri auguri.

    SOSTITUTO DI KUBICA. Fatta la conta delle possibilità più concrete, entriamo nel campo delle ipotesi. Fondate. Fonti credibili ci hanno regalato una rosa di quattro nomi, peraltro facilmente prevedibili: Nico Hulkenberg, Tonio Liuzzi, Jarno Trulli e Nick Heidfeld. Il primo è sicuramente quello più di prospettiva. E’ stato fino all’ultimo momento in cerca di una sistemazione da pilota titolare. Non trovandola si è dovuto accontentare di fare la riserva in Force India. La Lotus Renault sarebbe per lui una collocazione ideale. Personalmente lo metto in pole position. Tonio Liuzzi è rimasto a piedi dopo il licenziamento operato da Vijay Mallya e gli indiani hanno interesse a piazzarlo come risarcimento danni. Jarno Trulli dà garanzie massime quanto a prestazioni ed esperienza, non sarebbe assurdo pensare ad uno suo passaggio da una Lotus all’altra. Possibile ma difficile. Molto più facile è la chiamata del disoccupato Nick Heidfeld. Il tedesco ha già incrociato nel suo destino Kubica quando se l’è trovato compagno di box in BMW. Ora gli farebbe da supplente garantendo prestazioni al top e ottime doti da pilota esperto. L’ideale. Meglio anche di Hulkenberg che sarà trattenuto in tutti i modi dagli indiani per evitare di dare un vantaggio alla concorrenza. Se, infine. qualcuno dovesse tirar fuori il nome di Kimi Raikkonen: non credetegli! Il finlandese ha già trattato con la Lotus Renault a suo tempo e le parti non solo non si sono trovate, ma si sono addirittura lasciate in malo modo.