F1, Kubica: l’ultima frattura è stata un bene

F1, Kubica: l’ultima frattura è stata un bene

Formula 1: Robert Kubica fa sapere che l'ultima frattura subita è stata tutto sommato un bene perché ha portato alla luce un problema alla tibia che, già risolto, gli fa nuovamente vedere il futuro con ottimismo

da in Formula 1 2017, Robert Kubica
Ultimo aggiornamento:

    kubica frattura ritorna a guidare


    Non tutti mali vengono per nuocere. Robert Kubica ha dovuto interrompere la riabilitazione dopo l’incidente nel rally di un anno fa a causa di una nuova frattura alla tibia rimediata per una banale scivolata quando si trovata nei pressi della propria abitazione. Questa sfortunata circostanza ha in realtà portato alla luce un’incrinatura nell’osso che avrebbe comunque dato problemi in futuro. Meglio, allora, essere intervenuti per tempo. Un piccolo stop per riprendere con ancor più vigore la riabilitazione. Kubica lavora cinque ore al giorno. E, intanto, torna alla guida. Peccato che, per il momento, non possa andare oltre alla sua vettura stradale. La Ferrari, però, è in agguato e punta su di lui per sviluppare il nuovo motore V6 turbo 1.6 del 2014.

    ROBERT KUBICA. Il pilota di Cracovia è tornato a guidare. Lo ha fatto con la sua Renault Megane.

    E’ un altro passo in avanti verso una vita normale. Quanto all’ultima frattura, Kubica è riuscito a non farsi ingessare ed a proseguire la riabilitazione con un impegno costante e giornaliero di cinque ore. Il braccio destro è ritornato a livelli normali di estensione e flessione. La prossima scadenza è fissata a 90 giorni. Per fine aprile si saprà dove il polacco preferirà testarsi. Non è escluso che il primo passo avvenga con un simulatore.

    KUBICA - FERRARI. Il piano che sulla carta attende Kubica una volta che tutti gli esami hanno assicurato un suo completo recupero è quello di riprendere la via della pista con una Ferrari del 2010 gestita dal reparto Clienti. L’ex pilota Renault lavorerà per Maranello allo sviluppo del nuovo motore V6 turbo da 1.6 litri che debutterà nel 2014 e, nel frattempo, si impegnerà per ritrovare il feeling con una monoposto di Formula 1. Se tutto dovesse andare per il verso giusto, il sedile a fianco di Fernando Alonso nel 2013 sarà suo.

    395

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017Robert Kubica