F1, Kubica: perché si parla di un test con la Ferrari?

Formula 1: girano voci di un probabile test di Kubica con la Ferrari per sostituire Massa dal 2013

da , il

    robert kubica test ferrari f1 2012

    C’è qualcosa che non torna nel destino di Robert Kubica. Fin qui i fatti: il pilota di Cracovia è sotto contratto con il team Lotus Renault fino al termine della stagione 2012. Causa incidente del febbraio scorso nel rally, ha saltato interamente l’annata agonistica 2011 ed ha recentemente fatto sapere di non poter garantire la presenza neppure all’avvio di quella 2012. La Lotus, nel frattempo, oltre a cercare un sostituto provvisorio, si mostra ampiamente disponibile nel seguirlo lungo tutto il percorso di recupero ed azzarda, a scatola semi-chiusa, persino un rinnovo di contratto per il 2013. Cosa diavolo c’entra la Ferrari in tutto questo?

    ROBERT KUBICA. D’accordo, il pilota polacco ha firmato in tempi non sospetti (prima dell’incidente) un pre-contratto con Maranello per approdare in Rosso al termine della stagione 2012. Ad oggi, però, le uniche certezze sono che Robert Kubica si trova sotto contratto con il team Lotus per altri 12 mesi e che la scuderia di Enstone si sta mettendo a disposizione massima con simulatori e test in pista già pronti ad attenderlo. Anche se i tempi di recupero dovessero allungarsi clamorosamente, per tutto l’anno prossimo Kubica sarà con loro. Si può ragionevolmente supporre che lo sfortunato driver di Cracovia non accetterà mai la proposta di rinnovo con la Lotus, team lontano parente di quello che nel 2005 e 2006 consentì a Fernando Alonso di vincere due titolo mondiali. Si può pensare che la sua prossima destinazione sia davvero la Ferrari. Ma come si può credere che già nei prossimi mesi si installi a Maranello?

    FERRARI - KUBICA. Non possono non essere prive di fondamento le voci che danno Robert Kubica pronto a testare una Ferrari di Formula 1 che Stefano Domenicali in persona avrebbe messo a disposizione per lui. Non esiste. Se la presenza del polacco deve servire a dare ancor più pressioni a Felipe Massa affinché torni quello di prima o si arrenda all’evidenza che le sue prestazioni non sono idonee per vestire una tuta rossa, allora la manovra deve essere esclusivamente di tipo virtuale. Qualunque test Kubica farà, sarà dentro una Lotus che sfrutterà gioiosamente l’occasione per chiamare a raccolta giornalisti e, probabilmente, nuovi sponsor. Per nessuna ragione Boullier si lascerà scappare l’evento. Ancora meno se c’è in ballo la possibilità di rinforzare un avversario. A meno che… a meno che non ci siano già in ballo trattative per uno scambio Kubica-Massa. Ma qui, ad oggi, siamo nel campo delle fantasie.