F1, Kubica-Williams: test a Silverstone, Massa non ci sta!

Kubica completa il primo test con la Williams: prossimo appuntamento è tra una settimana in Ungheria, forse decisivo!

da , il

    F1, Kubica-Williams: test a Silverstone, Massa non ci sta!

    Test con la Williams, fatto! Robert Kubica continua la marcia di avvicinamento al vero ritorno in Formula 1 come pilota titolare per la stagione 2018 di F1. Esaurite le chance in Renault che gli ha preferito il giovane Carlos Sainz, ora ci prova con la Williams. I francesi hanno comunque il merito di averlo riportato nel Circus ed avergli fatto capire che ha ancora il talento e la forza per competere con i suoi colleghi dopo quasi 6 anni di inattività a causa del noto incidente nel Rally di Andora in cui ha rischiato di perdere il braccio destro se non la vita.

    Forte del supporto di Nico Rosberg come manager, Robert Kubica affronterà un test decisivo il 1 e 18 ottobre a Budapest sul circuito dell’Hungaroring. In quell’occasione, il team Williams farà una prova comparativa tra lui e Paul Di Resta che proprio nel GP di Ungheria ha guidato la monoposto di Grove al posto dell’indisponibile Felipe Massa. Massa che, a sua volta, non ci sta. Non si arrende: vuole essere confermato anche per la stagione di F1 2018.

    Test Williams per Kubica

    Mezza giornata a Silverstone è bastata per confermare anche alla Williams che Robert Kubica è tornato un pilota di Formula 1. Altrimenti, non si sarebbe messo in gioco. Il polacco ha guidato la Williams FW36 del 2014, la stessa che il giovane Lance Stroll sta usando per prendere confidenza con alcune piste del calendario 2017. Secondo alcuni, il ricchissimo padre di Lance potrebbe anche metter becco nella decisione della Williams poiché preferirebbe a fianco del figlio un pilota esperto ma non in grado di metterlo in ombra.

    Paradossalmente, quindi, Kubica rischia di avere più chance qualora le sue prestazioni non impressionino troppo. Ma siamo nel campo del complottismo. Noi auguriamo a Robert di andare fortissimo e stracciare la concorrenza di Paul di Resta. Nulla contro lo scozzese, sia chiaro, ma la favola a lieto fine di Kubica è una storia che vogliamo a tutti i costi raccontare il prossimo anno.

    Williams F1 2018: Massa ci crede ancora

    La rosa dei nomi per il secondo sedile Williams è composta da Kubica, Di Resta, Wehrlein (meno probabile) e Felipe Massa. Il brasiliano ha pochissime chance di essere confermato nonostante le sue prestazioni abbiano superato quelle di Stroll.

    Sulla carta ha tutte le caratteristiche giuste ma evidentemente qualcosa si è rotto con la Williams che non ha nascosto di pensare ad altri e non ha manifestato un briciolo di riconoscenza per il gesto fatto dal brasiliano lo scorso inverno quando è tornato indietro rispetto alla decisione di ritirarsi dalla Formula 1 per riempire il buco lasciato dall’addio improvviso di Bottas.

    Ora lo scenario è opposto, lui vuole restare ma a Grove non lo vogliono:“La Williams potrebbe fare scelte che metteranno a rischio l’attuale percorso. Stroll è cresciuto molto e forse dovrebbero confermare entrambi gli attuali piloti - ha dichiarato Massa – Loro sanno cosa è meglio per il team e, se si comporteranno in modo professionale, lasceranno le cose come stanno. Personalmente, rispetto agli scorsi anni, sto sentendo miglior feeling con le nuove macchine e vorrei ancora continuare”, ha concluso il brasiliano spiegando le ragioni per cui vorrebbe allontanare la data della pensione.