F1, la HRT va a picco tra crash test falliti e nuove voci di team in vendita

Formula 1: pessime notizie per la HRT

da , il

    hrt f1

    La HRT non supera il crash test con la nuova monoposto 2012 e rischia pertanto di saltare anche la prossima sessione di prove invernali prevista a Barcellona a partire dal 21 febbraio. La vera domanda, però, è se gli spagnoli saranno in grado di prender parte alla prima gara della nuova stagione. Nella scuderia non c’è ottimismo: l’esperto Colin Kolles ha abbandonato la barca qualche settimana fa imitato nei giorni scorsi dal direttore tecnico Jacky Eeckelaert. Nel frattempo, il team ha annunciato lo spostamento della propria sede da Valencia a Madrid al fine di reperire qualche nuovo sponsor mentre la vettura, lo ricordiamo, è stata messa in piedi in parte in Inghilterra ed in parte in Germania.

    Caos HRT, nessuna buona notizia

    Non si legge alcuna buona notizia in zona HRT. Anche la struttura societaria, già passata di mano in mano nel corso dei suoi tre anni di vita, sembra in procinto di fare un ulteriore balzo altrove. Alcune indiscrezioni raccontano di un interesse da parte del miliardario Carlos Slim. Il facoltoso messicano capo del gruppo Telmex è un vero appassionato di motori che ha già degli affari in corso con la Formula 1. E’ uno degli sponsor della Sauber nonché grande finanziatore della carriera di Sergio Perez. Che interesse può mai avere, però, a comprare una monoposto che non omologata neanche per scendere in pista?