F1, la Red Bull si prepara a dominare anche nel 2012

Formula 1: la Red Bull vince dominando la stagione 2011 e guarda con la stessa fame di vittorie già in prospettiva 2012 dove Ferrari e McLaren dovranno faticare molto per recuperare il distacco prestazionale

da , il

    red bull formula 1 2011 vettel

    La grandissima superiorità mostrata dalla Red Bull nel Gran Premio del Belgio, comincia a far salire qualche dubbio nei più acuti osservatori: preso atto che le lattine volanti hanno messo le mani su mondiale piloti e costruttori 2011 già dopo poche gare, prima ancora della pausa estiva, la solfa potrebbe ripetersi anche nella prossima stagione. Il vantaggio tecnico che le creazioni di Adrian Newey possono vantare sugli avversari è notevolissimo ed i cambiamenti di regolamento che si dovranno affrontare durante l’inverno non preoccupano. Oltretutto, la capacità di reagire e di alzare al momento giusto l’asticella sta diventando parte integrante del DNA di questa incredibile scuderia.

    RED BULL – VETTEL. Non c’è da stare allegri se si è i rivali di questa Red Bull. Sebbene la stagione sia ormai conquistata, i bibitari continuano a spingere sullo sviluppo ed a Spa hanno tracciato un entusiasmante solco rispetto agli avversari. Emblematiche sono le parole di Sebastian Vettel:“Il nostro ritmo gara era molto buono, riuscivo a stare davanti senza sforzo. Ho dovuto solo gestire la situazione. Eravamo più competitivi degli anni passati”, come dire che non c’è limite… al meglio. Ciò che più impressiona, lo ripeto, è il vantaggio prestazionale in prospettiva 2012 che, anziché erodersi, continua a crescere. Se McLaren e Ferrari non tireranno fuori dal cilindro qualche invenzione, tra sette mesi saremo alle solite.

    MCLAREN. Martin Whitmarsh prova a dare un po’ morale ai tifosi inglesi:“Stiamo lavorando sulla vettura del prossimo anno ma non stiamo abbandonando neanche il progetto 2011″. Il team principal McLaren vuole tenersi aperta addirittura addirittura la speranza che questa stagione possa ancora prendere la strada di Woking:“Vincere il campionato è al momento molto ambizioso ma dobbiamo pensare positivo. McLaren e Ferrari non devono mollare ora perché i tifosi non se lo meritano”. Il capo della scuderia di Hamilton e Button ha anche ammesso che a Spa hanno esordito sulle vetture alcune novità tecniche in prospettiva 2012 che hanno dato risultati molto interessanti. “Quello che impareremo d’ora in poi ci sarà utile per l’anno prossimo”, ha dichiarato.