F1, la storia del tester più giovane di sempre

Notizie Formula 1, brevissime dal paddock: si chiama Jeffri ed ha 16 anni il più giovane tester della storia della F1

da , il

    F1, Nabil Jeffri tester più giovane di sempre

    Notizie F1, brevissime del paddock. Si chiama Nabil Jeffri, ha sedici anni ed è malesiano il più giovane essere umano della storia ad aver guidato una monoposto di Formula 1. Restando in terra asiatica, la Petronas ha confermato l’impegno come main sponsor del Gran Premio di Malesia mentre la Force India ha ottenuto la fornitura dei motori Mercedes per altri anni. Peter Sauber, infine, smentisce le voci che danno il suo team in vendita all’austriaco Gerhard Berger o a Nicolas Todt.

    TEST F1. Il sedicenne Nabil Jeffri ha avuto il proprio momento di popolarità. Il giovane pilota malese ha guidato una Lotus in un test in all’Imperial War Museum a Duxford, Gran Bretagna. Uscito dalla vettura ha dichiarato:“”Ho avuto una giornata incredibile, uno dei migliori giorni della mia vita, e voglio ringraziare la Lotus Racing, Tony Fernandes e Mike Gascoyne per avermi dato la possibilità di guidare la loro auto. Devo ammettere che la prima volta che sono uscito dai box è stato terribile e molto difficile. Tutti mi hanno detto l’accelerazione sarebbe stata incredibile e ancora di più la frenata. Ci ho messo un po’ per abituarmi. È un onore aver avuto questa opportunità”. Jeffri si è mostrato particolarmente impressionato dalla Lotus. E non poteva essere altrimenti. Purtroppo per lui, trattandosi di una prova di aerodinamica, altro non l’ha potuto saggiare che gas e freno. Nei giorni scorsi anche Giancarlo Fisichella con la Ferrari a Vairano e Adrian Sutil con la Force India a Silverstone hanno effettuato prove analoghe. Le uniche consentite dal regolamento.

    GP MALESIA F1. I petrolieri della Petronas hanno confermato per altri 5 anni l’accordo di sponsorizzazione del Gran Premio della Malesia. “Sono contento che Petronas abbia ancora utilizzato la Formula 1 per diffondere il loro brand di successo nel mondo”, ha detto Bernie Ecclestone.

    FORCE INDIA MERCEDES. Il responsabile di Mercedes Motorsport Norbert Haug ha confermato che i propulsori tedeschi spingeranno le vetture di Vijay Mallya per altri anni. “Mr Mallya è esemplare nei pagamenti - ha dichiarato Haug smentendo alcuni difficoltà nel rispettare gli impegni presi – Non abbiamo piani di modificare i nostri clienti”. Così, Haug chiude definitivamente la porta alla Red Bull.

    SAUBER F1. Peter Sauber ha smentito che Gerhard Berger stia per acquistare il team di Hinwil. Viste le difficoltà di Sauber nel trovare investitori che credano nel progetto, la stampa tedesca aveva fatto il nome dell’ex co-proprietario della Toro Rosso come nuovo soggetto entrante nel pacchetto azionario. Lapidario il commento dell’austriaco a Auto Motor und Sport:“Se Peter Sauber ha problemi nel trovare sponsor, allora li avrei anch’io”. Il nome buono, semmai, sarebbe quello di Nicolas Todt, intenzionato a portare la squadra di GP2 Art sul palcoscenico principale:“E’ vero che Todt è interessato, ma gli ho detto qualche mese fa che non stavamo vendendo. E la situazione non è cambiata” ha detto Sauber.

    Foto: AP/LaPresse