F1: largo ai giovani?

Sono tanti, sono ambiziosi, sono promettenti e - soprattutto - vogliono entrare in F1! Sto parlando dei vari Hamilton, Kubica, Kovalainen, Davidson, Doornbos… Ma chi sarà costretto a lasciar loro il posto?

da , il

    Kovalainen e Kubica

    Sono tanti, sono ambiziosi, sono promettenti e – soprattutto – vogliono entrare in F1!

    Sto parlando dei vari Hamilton, Kubica, Kovalainen, Davidson, Doornbos…

    Ma chi sarà costretto a lasciar loro il posto?

    L’impressione è che il rinnovo di Fisichella abbia dato il via alle danze del mercato piloti. E, intanto, mentre si cerca di capire quale finlandese sarà suo compagno di squadra (occhio, non è vera al 100% questa possibilità…) il toto-nomi mette Kovalainen come superfavorito.

    Se Fisico ormai è ipertranquillo, tra quelli che guidano con il sedile bollente sono in pole position Villeneuve e Coulthard. Non a caso entrambi in questi giorni stanno cercando di metter fretta ai loro capi, per convincerli a rinnovare il contratto.

    Villeneuve, come è facile prevedere, teme il 21enne di Cracovia, Kubica sempre in luce nei test e nelle prove del venerdì. Ricordiamoci, inoltre, che anche lo scorso anno faticò non poco a convicere la BMW a puntare su di lui.

    Per Coulthard la situazione è diversa ma non meno problematica. Lo dimostra il goffo tentativo di simulare nei suoi confronti un interesse Ferrari, prontamente smentito da Maranello…

    Tra lui e Klien dovrebbe restarne uno. E Klien, per ottenere la riconferma, è costretto a fare meglio dello scozzese. Cosa che al momento è molto lontana dall’accadere.

    David, però, per non correre rischi, ricorda ogni 5 minuti – e a chiunque gli passi a tiro – di sentirsi al massimo della forma, di avere ormai una grande esperienza e di volere a tutti i costi guidare la prima Red Bull firmata Newey… Lo scalpitante Doornbos è avvisato!

    Scorrendo la lista dei nomi celebri con futuro a rischio c’è anche Montoya. Vecchio non lo è. Ma sta messo tutt’altro che bene. Al di là di Hamilton (chi non lo vorrebbe in F1?), infatti, il colombiano è con le valige in mano già dall’inizio dell’anno.

    Uno che lentamente si sta meritando il rispetto del team, invece, è Barrichello. La sua partenza è stata zoppicante, ma ormai fa sempre meglio del quotatissimo Button. Per cui, bene così. Per far posto a Davidson dovrà sloggiare qualcun’altro!