F1, Lewis Hamilton ingaggia il manager dei divi

Formula 1: Lewis Hamilton cambia manager

da , il

    lews hamilton manager simon fuller

    Abbiamo ricordato spesso che Lewis Hamilton vanta un fatturato, tra ingaggi, sponsor e sfruttamenti di immagine vari, degno di una vera industria. Un industria tale da non poter più essere a conduzione familiare. Per questa ragione il pilota della McLaren ha rotto oltre un anno fa con il vecchio manager, vale a dire il padre Anthony. Gli ci è voluto del tempo prima di trovare un successore all’altezza. Alla fine si è accasato nella scuderia di Simon Fuller, l’inventore delle Spice Girls, del format televisivo American Idol e altre diavolerie di successo. Insomma, l’uomo immagine per eccellenza!

    LEWIS HAMILTON. Avere Simon Fuller come manager significa fare il salto della barricata. Vedi David Beckham e capisci tutto. Significa per Lewis Hamilton premere sull’acceleratore del fenomeno mediatico. Non solo pilota ma soprattutto uomo immagine. Macchina da soldi. Qualche mese fa, commentando l’annata 2010, Hamilton ha dichiarato di aver capito il problema di alcune sue drammatiche distrazioni che gli hanno impedito di lottare per il titolo fino all’ultima gara. La colpa è in ciò che gli girava intorno. Tutti, compreso il sottoscritto, quindi, si aspettavano dal pilota McLaren un ritorno alla sobrietà. Invece, forse condizionato dalla compagna Nicole Scherzinger, cantante delle Pussycat, il campione del mondo 2008 preme sull’acceleratore del glamour. Vedremo se questo gli porterà giovamento quanto a risultati in pista. Intanto chi lo ha incontrato a Barcellona ha già potuto apprezzare un nuovo look (vedi foto) con capello rigorosamente rasato e una barba aerodinamica neanche l’avesse disegnata Adrian Newey. Tornando su Fuller, ricordiamo che ha già lavorato in F1 occupandosi del team Honda. Avete presente la livrea del 2007, quella che riproduceva il mondo e parlava di coscienza ecologica?

    MCLAREN F1 2011. “Sono entusiasta”, ha commentato Hamilton al termine dei test riferendosi alla stagione 2011 di Formula 1 che sta per iniziare. “Abbiamo una lunga stagione davanti a noi ed abbiamo un sacco di lavoro da fare, ma abbiamo tanti aggiornamenti in arrivo per Melbourne”, ha aggiunto l’inglese ben consapevole delle difficoltà riscontrate durante questo complicato inverno dalla MP4-26. “Il campionato è aperto – ha detto – e non sappiamo cosa aspettarci. Tutto il nostro team sta spingendo molto, ma sarà molto difficile.”