F1, Lewis Hamilton non si muove dalla McLaren

Formula 1: Lewis Hamilton non lascerà la McLaren

da , il

    lewis hamilton mclaren f1 2011 whitmarsh

    Lewis Hamilton non lascerà la McLaren al termine della stagione 2011 di Formula 1. Ad assicurarlo è Martin Whitmarsh. Il team principal di Woking mette a tacere le indiscrezioni che davano il campione del mondo 2008 lusingato dal corteggiamento Red Bull. Qualche settimana fa, però, il pilota anglo-caraibico aveva dichiarato di sentire il bisogno di guardarsi intorno, soprattutto nel caso in cui le prestazioni della sua monoposto non fossero all’altezza della situazione. Un vincente nato come lui, non può passare troppe annate a fare il turista in mezzo alla pista.

    LEWIS HAMILTON. Sebbene il nuovo manager di Hamilton sia una vera volpe per gli affari, non è in programma un addio tra il pilota ed il suo storico team. A confermarlo è Martin Whitmarsh, team principal McLaren:“Lewis ha una lunga carriera davanti a sé e penso sia sufficientemente intelligente da realizzare che l’ambiente qui è positivo per lui e ottimizza le sue capacità – ha affermato in una intervista al Mail – Lewis mi ha chiarito che vuole restare ed io gli ho detto chiaramente che voglio che resti”. Whitmarsh ha però precisato che non vede assolutamente la necessità di affrettare i tempi di un rinnovo contrattuale solo per mettere a tacere le voci che nascono dai giornali. “Ho fiducia in lui e lui ha fiducia in me”, ha concluso l’inglese. La palla passa ora in mano a Hamilton. Riuscirà a non farsi scappare altre dichiarazioni facilmente manipolabili? O fanno parte del gioco anche quelle. Quel gioco che porta inevitabilmente ad un sostanzioso ritocco dell’ingaggio…

    MCLAREN. Paddy Lowe, direttore tecnico del team, ha lo sguardo del sopravvissuto durante una delle sue ultime interviste. E dichiara senza nascondersi che lo scorso inverno è stato “il peggiore che ho vissuto in 20 anni alla McLaren”. I problemi alla macchina era tanti e gravissimi:“Non avete idea di quanto male andava”, ha detto Hamilton ripensando alle prime settimane in pista della McLaren MP4-26. Solo le prove libere del primo GP dell’anno in Australia, quelle in cui è stato accantonato il complesso sistema di scarichi che tanti problemi stava portando, hanno ridato fiducia e ottimismo all’ambiente. Pensare alla vittoria della Cina, arrivata al terzo tentativo, ha dell’incredibile.