F1, Lotus chiude la porta a Kubica

Formula 1: il team principal della Lotus commenta i rapporti con Robert Kubica facendo capire che per il pilota polacco non c'è più posto

da , il

    kubica lotus 2012

    Con l’ingaggio di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean la Lotus ha messo sul piatto un investimento importante in ottica 2012. Il team principal, interrogato sul destino di Robert Kubica, ha fatto capire che difficilmente rivedremo il pilota polacco al volante di una monoposto nero-oro. Ricordiamo che il contratto tra Kubica e la Lotus scade alla fine di questo anno. E’ da darsi come ovvio, quindi, che la scuderia di Enstone non avanzerà nessuna proposta di rinnovo lasciandolo libero, semmai, di accasarsi altrove. Se e quando le sue condizioni lo consentiranno.

    ROBERT KUBICA. Riassunto delle puntate precedenti. Robert Kubica dichiara di poter tornare a guidare forte come prima ma chiede tempo fino a 2012 inoltrato. La Lotus accetta di buon grado la sua decisione ma, nel frattempo, ingaggia Kimi Raikkonen e Romain Grosjean puntando su una coppia ben assortita e dal grande potenziale. Nel frattempo si viene a sapere che il contratto che lega il polacco al team di Enstone scade al termine del 2011. Pertanto, si fa strada l’ipotesi che Kubica possa bussare alla porta di qualche altro team nel corso del 2012 per trovare semmai un nuovo sedile in vista del 2013. Questo scenario sembrava fa fantascienza fino a qualche settimana fa. Ormai, invece, viene da considerarsi ovvio. Soprattutto alla luce delle ultime dichiarazioni di Eric Boullier:“Non so cosa farà Kubica. Noi ci siamo sempre detti disponibili a supportarlo per effettuare dei test o delle prove al simulatore ma lui ha chiesto altro tempo. Ora noi abbiamo fatto una scelta ben precisa per il 2012 con Raikkonen e Grosjean che sono e saranno i nostri piloti per tutta la stagione”. Una possibilità avanzata da qualche addetto ai lavori è che Kubica possa ancora far parte del team Lotus come terza guida. Così avrebbe il tempo per ritrovare la miglior condizione fisica senza troppe pressioni addosso. Queste soluzioni regalano scarsi entusiasmi. Molto più interessante è ragionare su cosa stiano escogitando in casa Ferrari. Prima dell’incidente, Kubica aveva firmato un pre-contratto. Il defilarsi della Lotus aiuta di molto il riavvicinamento tra Cracovia e Maranello.