F1, Lotus idea Italia: Valsecchi e Ferrari al posto di Grosjean e Renault?

F1, Lotus di fronte a scelte importanti: Valsecchi può togliere il posto a Grosjean nel 2013 e, dal 2014, i nuovi motori potrebbero essere quelli Ferrari al posto dei Renault

da , il

    F1, Lotus idea Italia: Valsecchi e Ferrari al posto di Grosjean e Renault?

    Grossi cambiamenti in Lotus? E’ presto per dirlo. Sicuramente il team sta vivendo una fase delicata nella quale dovrà accollarsi la responsabilità di scelte importanti. La prima riguarda i piloti: Romain Grosjean è tornato il solito pasticcione! Davide Valsecchi è vicinissimo a sostituirlo. Ma non da subito. Kimi Raikkonen, intanto, quello che tiene a galla la baracca – ammettiamolo – flirta con la Red Bull. La seconda scelta, invece, è da riferirsi ai nuovi motori V6 turbo che esordiranno nel 2014. Secondo alcune indiscrezioni, la scuderia di Enstone potrebbe lasciare la Renault per passare clamorosamente alla Ferrari.

    Lotus bussa alla porta della Ferrari?

    Abbiamo sopra indicato alcuni importanti temi tecnici. Va aggiunto, parlando del futuro della Lotus, il delicato fronte economico. Secondo il Telegraph, i soldi persi nel 2012 per mancati problemi con gli sponsor ammontano a 85 milioni di Euro. Un record aggravato dal fatto che non siamo di fronte ad un colosso come Ferrari, Mercedes o Red Bull . Di fatto, la scuderia di Boullier sta avendo prestazioni al di sopra del proprio potenziale teorico se si guarda ai suoi conti in banca. Partendo da questa prospettiva, cioè quella di risparmiare, non è escluso che si rompa il connubio ormai storico tra Renault e Enstone. I propulsori francesi per il 2014, infatti, sono i più cari in assoluto. Il presidente della casa transalpina, Carlos Goshn, si è detto disponibile a rivedere i propri prezzi ma, intanto, Boullier si sta guardando attorno. Ricordiamo che la Williams sta per passare ai Mercedes. Nel paddock si dice che la Lotus sia in trattativa con la Ferrari. L’indiscrezione è bel lontana dall’essere confermata ma, a parer nostro, andava menzionata.

    Grosjean out a breve? Valsecchi scalpita

    La Lotus ha ufficialmente smentito che Romain Grosjean sia in bilico. Tre incidenti in tre giorni registrati a Montecarlo e la “solita” penalizzazione di dieci posizioni per comportamento scorretto in gara, però, pesano come macigni sulla già traballante reputazione del ragazzotto francese. “Vedevamo che aveva un ottimo ritmo gara. E’ stato frustrante ciò che gli è successo – ha dichiarato Boullier ad Autosport – Penso che vada calmato e si debba avere un incontro faccia a faccia in vista del Canada”. Il manager francese ha smentito una sostituzione con Valsecchi. Almeno per ora:“Non ci stiamo pensando. Non ancora. Sappiamo che Romain ha risolto i problemi dello scorso anno. Deve lavorare con tranquillità”. Di parere opposto tanti autorevoli addetti ai lavori che, si sa, in casi del genere sono in grado di mettere importanti pressioni sul management di una scuderia.

    Marussia: ufficiale con Ferrari dal 2014

    La Marussia ufficializzerà nel corso del prossimo GP del Canada l’inizio della partnership con la Ferrari per la fornitura dei motori V6 turbo del 2014. La scuderia italiana ha deciso di essere, rispetto a Renault e Mercedes, quella che offrirà i propulsori al prezzo più basso. Ovviamente la presenza tra i russi di Jules Bianchi, pilota della Ferrari Driver Academy, ha agevolato la trattativa. Provando ad anticipare i tempi, in conclusione, queste dovrebbero essere le accoppiate squadre-motori per la stagione 2014 di F1: con Renault vanno Red Bull, Toro Rosso e Caterham; con Mercedes vanno Mclaren, Force India e Williams; con Ferrari vanno Sauber e Marussia. Resta da conoscere, come detto, il destino della Lotus.