F1, Marko: Vettel non ci lascerà per la Ferrari

Sebastian Vettel non abbandonerà la Red Bull per rispondere al richiamo della Ferrari

da , il

    marko vettel

    Sebastian Vettel non sogna la Ferrari. O almeno, non per ora. Il team campione del mondo di Formula1 ha negato le voci che vorrebbero il giovane pilota tedesco, neo iridato 2010, prossimo a lasciare la propria squadra per passare alla concorrenza made in Italy nel giro di qualche anno. Sarebbe una scelta stupida secondo la squadra austriaca, andare a fare da compagno di squadra a Fernando Alonso, rivale di Vettel e da sempre numero uno in casa del cavallino. A Maranello si sa, c’è posto solo per una prima guida, ma siamo sicuri che con due simili campioni a confronto, uno dei due dovrebbe per forza soccombere?

    RED BULL O FERRARI? La Red Bull ha smentito i rumors che vorrebbero il neo incoronato campione del mondo Sebastian Vettel prossimo ad abbandonare il team del beverone e lasciarsi tentare dal richiamo della Ferrari. Non è un mistero che il sogno di tutti i grandi del Circus è sempre stata la Rossa di Maranello, così come non lo è, secondo le recenti dichiarazioni del Presidente Luca Cordero di Montezemolo, il fatto che il biondino di Heppenheim sia destinato a guidare un giorno una monoposto del cavallino. Il contratto tra Vettel e la Red Bull scadrà alla fine della stagione 2012, ma la squadra si è già mossa per cercare di prolungare la permanenza del campione del mondo a Milton Keynes per altri tre anni. La tentazione per Vettel di poter però un giorno guidare una mitica Rossa di Maranello rimane un argomento caldo all’interno del Circus e lo stesso Alonso ha dichiarato che non avrebbe alcun problema a fare spazio al giovane campione del mondo tedesco.

    HELMUT MARKO. “È una cosa naturale che un pilota sogni la Ferrari e allo stesso tempo che la Ferrari si interessi a un grande pilota come Sebastian”, ha commentato il consulente sportivo della Red Bull, che ritiene comunque che Vettel sia troppo intelligente per cambiare squadra solamente per la fama che circonda il nome di un team. “Sebastian non ci abbandonerà solo per la leggenda targata Ferrari. Sa bene che le circostanze devono essere quelle giuste. Non se ne andrà finché Fernando Alonso sarà a Maranello: sarebbe stupido a farlo”. E secondo Marko la Red Bull può dormire sonni tranquilli, senza preoccuparsi di un addio anticipato da parte di Vettel, dal momento che la squadra austriaca possiede tutte le carte in regola per tenersi stretto il campione tedesco il più a lungo possibile. “Siamo il team campione del mondo. Fino a che siamo in grado di offrire a Sebastian un pacchetto migliore degli altri, non se ne andrà da qualche altra parte solo per seguire un sogno. Inoltre sono sicuro che, se riusciremo a superare i problemi e la sfortuna avversa che ci hanno fatto perdere dei punti importanti nel 2010, Sebastian riuscirà a difendere il suo titolo iridato nella prossima stagione”.