F1, Massa-Hamilton: diversi in tutto, uguali nella crisi

Formula 1: si prenda i casi di Felipe Massa e Lewis Hamilton

da , il

    felipe massa lewsi hamilton formula 1

    Felipe Massa e Lewis Hamilton, strano a dirsi, hanno più di qualcosa in comune. Entrambi sono degli ex-giovani coccolati da due grandi top team per farli arrivare presto e bene in Formula 1. Entrambi hanno conosciuto l’apice della loro carriera nella stagione 2008 dove, a dirla tutta, poteva starci persino un’assegnazione ex-aequo del titolo mondiale senza che nessuno si scandalizzasse più di tanto. Entrambi sono lentamente ed inesorabilmente entrati in un vortice di critiche da più di un anno a questa parte. Entrambi soffrono gli scomodi compagni di squadra tanto che qualcuno sospetta, qualcuno consiglia, l’imminente il divorzio con le loro attuali scuderie.

    FELIPE MASSA. David Coulthard, commentatore della Tv britannica, prende di mira Felipe Massa. Valutando lo screzio tra il ferrarista e Lewis Hamilton, consiglia al pilota McLaren di non preoccuparsi più di tanto:“Nessuno è così poco minaccioso come Felipe. Presto cederà. Ha sbagliato a compiere quel gesto”, ha scritto l’ex pilota Red Bull spiegando che alla base del nervosismo del brasiliano c’è la frustrazione di non riuscire a fare buone prestazioni, condizione necessaria per mantenere il sedile Ferrari anche in futuro. A tal proposito, ha aggiunto:“Lo capisco, sta lottando per restare in Ferrari e l’incidente è colpa di Lewis”.

    LEWIS HAMILTON. Per uno scozzese che bacchetta Felipe Massa, c’è un altro britannico che, invece, se la prende con Hamilton. Si tratta di Johnny Herbert che avvisa il connazionale dei rischi che sta correndo. Secondo l’ex pilota, attualmente impegnato sporadicamente come commissario in F1, il buon Lewis sta rischiando grosso:“Massa aveva diritto di essere arrabbiato. Sono certo che la McLaren vuole tenerlo - ha aggiunto parlando di Hamiltonma se continuerà a fare errori gravi potrebbe portarli ad avere dei dubbi”.