F1, McLaren: aggiornamenti importanti per Suzuka

F1, McLaren: aggiornamenti importanti per Suzuka
da in Circuito Suzuka F1, Formula 1 2017, McLaren F1
Ultimo aggiornamento:

    mclaren21


    Pochi giorni ancora e prenderà il via la sedicesima tappa del mondiale 2010 di Formula1, il gran premio del Giappone. Con solo quattro appuntamenti rimasti in calendario prima della fine della stagione, la gara di Suzuka sarà determinante per coloro che devono recuperare il gap con i rivali in corsa per il titolo iridato, vedi McLaren. I piloti del team britannico Lewis Hamilton e Jenson Button sono infatti gli unici che nelle ultime gare hanno perso terreno e nel prossimo appuntamento non potranno permettersi alcun errore.

    MCLAREN F1. Jonathan Neale, amministratore delegato della McLaren, ha annunciato che in vista dell’ormai prossimo gran premio del Giappone il team britannico metterà in campo tutte le risorse tecniche possibili così da provare a recuperare finalmente terreno nei confronti degli avversari di Red Bull e Ferrari. Per il team di Woking infatti l’ultima parte della stagione non è stata particolarmente rosea: dopo essersi portata in testa in entrambe le classifiche, la McLaren prima della pausa estiva ha cominciato a rallentare lasciando così spazio non solo alla Red Bull, che si è riappropriata delle prime posizioni, ma anche alla Ferrari con Fernando Alonso, a farsi largo fino ad arrivare alle spalle del leader Mark Webber. I due DNF (do not finish) di Lewis Hamilton, a Monza e Singapore, hanno inciso pesantemente sui sogni mondiali della squadra e del britannico stesso, che ora si trova in terza posizione alle spalle di Alonso e Webber. Sia Hamilton che il compagno di squadra Jenson Button però sono ottimisti e pronti a combattere nel prossimo appuntamento a Suzuka, dove la McLaren si prepara a portare in pista un nuovo pacchetto di aggiornamenti.

    JONATHAN NEALE. “Ci stiamo giocando tutto quello che abbiamo in termini di sviluppo”, ha dichiarato Neale, “Se tutto va bene dovremmo riuscire a guadagnare quella frazione di secondo al giro”. Neale è convinto che il team abbia fatto passi in avanti già nell’ultima gara a Singapore, ma riconosce anche che le caratteristiche del tracciato asiatico e il modo in cui si è conclusa la gara (per Hamilton), non hanno permesso di mostrare in pieno gli effetti positivi dei nuovi aggiornamenti.

    A Singapore il nostro passo gara non era male”, ha proseguito Neale. “L’entrata della safety car purtroppo ci ha costretto a tenere le gomme morbide più a lungo di quanto avremmo voluto e abbiamo constato un alto degrado delle stesse: un fatto anomalo se paragonato al resto del gruppo. In seguito, dall’ananlisi dei dati raccolti abbiamo capito il perché”.

    549

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Suzuka F1Formula 1 2017McLaren F1
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI