F1, McLaren: Hamilton ha distrutto Alonso ma ha sottovalutato Button

Formula 1: dichiarazioni pesanti da parte del capo McLaren

da , il

    hamilton button formula 1 2011 mclaren

    Martin Whitmarsh, team principal McLaren, torna a parlare della strana stagione 2011 di F1 vissuta da Lewis Hamilton. E’ l’ennesimo capitolo della serie a puntate. Una settimana fa il capo di Woking sosteneva che l’ottima stagione di Button avesse messo addosso al compagno di box troppa pressione. Tanta da fargli commettere banali errori di guida. Hamilton aveva replicato così:“Ha espresso la sua opinione… ma ha detto delle sciocchezze”. Ora Whitmarsh torna sull’argomento: Hamilton ha distrutto Alonso perché lo temeva e rispettava. Non ha fatto altrettanto con Button perché l’ha sottovalutato.

    LEWIS HAMILTON. Come descrivere Lewis Hamilton ad un estraneo alla F1? Così: uno dei talenti più grandi mai visti in azione che rischia di disperdersi per sciocchezze varie. Il diretto interessato conferma tutto. Smentisce che la causa delle sue prestazioni deludenti stia nell’aver sottovalutato gli avversari e dà la colpa a fattori esterni alla pista:“Ho avuto problemi personali più grandi della rivalità con il mio compagno di squadra”. Non a caso, secondo Hamilton, quel Button a cui vanno tutte dritte è seguito e coccolato da parenti, manager, amici e dalla fidanzata. Lui, invece, si è trovato troppe volte solo. Sempre non a caso, forse, la vittoria di Hamilton ad Abu Dhabi è arrivata con la madre nel paddock e sotto il podio a salutarlo. Probabilmente il campione anglo-caraibico ha finalmente capito da dove è opportuno ripartire

    MCLAREN F1. Nonostante le evidenze, non cambia idea Martin Whitmarsh che conferma il grande potenziale del suo pilota ma lo sprona a tenere sempre alta la concentrazione:“Button è un pilota che viene facilmente sottovalutato. Probabilmente anche Lewis l’ha fatto. Va detto - ha ricordato il capo McLaren rispolverando vecchi fasti – che nella sua carriera Hamilton ha distrutto tutti i suoi compagni di squadra. Ha virtualmente distrutto anche Fernando Alonso quando era un due volte campione del mondo mentre Lewis solo un debuttante”.