F1, McLaren: Hamilton presto fuori dalla crisi

Formula 1: Lewis Hamilton al centro delle attenzioni del team McLaren

da , il

    lewis hamilton crisi

    Lewis Hamilton si riprenderà dalla crisi. Sono sempre meno quelli che ci credono. Io ne resto convinto. Il talento è troppo per disperdersi del tutto. Il pilota McLaren è stato vittima di sé stesso e di episodi sfortunati. Ovviamente la sua testa, notoriamente bollente, è ancor più staccata dal resto del corpo in questo periodo di grandi pressioni. In generale, ad esempio, la ruota forata ad inizio GP del Giappone, è un chiaro esempio di come la sorte possa accanirsi. Credo che al buon Lewis basti un clic per tornare a stupire. Gli basta ritrovare tranquillità e fiducia in ciò che lo circonda. Sulle sue doti, è li primo a non avere dubbi. Mai.

    LEWIS HAMILTON. Se non lo conoscessimo, diremmo che Hamilton sta vivendo lo stesso declino che ha investito Felipe Massa da oltre un anno. Va più lento del proprio compagno di box. E’ sfortunato. Combina pasticci. Si trova spesso nel posto sbagliato al momento sbagliato. La sua carriera è costellata di alti e bassi. Questi ultimi, però, non duravano più di una o due gare. Poi c’era subito il riscatto. Stavolta lo scenario è inedito. Il potenziale per rivederlo davanti a tutti c’è. Ma sfugge di mano al pilota McLaren come un’anguilla appena pescata. Che qualcosa sia cambiato nel suo modo di approcciarsi alla gara ed agli avversari lo dimostrano le ultime dichiarazioni fatte su Massa. Due settimane fa i nervi erano tesi. Ora non più:“Voglio scusarmi. Ho il massimo rispetto per lui. E’ un pilota fantastico. Purtroppo non l’ho visto ma sono contento che la sua gara non sia finita lì”.

    MCLAREN. Spetta alla McLaren recuperare il pilota Hamilton. Martin Whitmarsh lo sa e dichiara:“E’ possibile che Lewis non abbia visto Massa. Forse gli specchietti non sono abbastanza grandi. Massa poteva spostarsi ancora un po’ ed evitare il contatto…” Il capo di Woking spera di rivedere presto il campione che tutti conosciamo:“Deve di nuovo sentirsi a proprio agio. Non ama non vincere e presto tornerà. Speriamo di festeggiare un suo successo già domenica prossima. E’ possibile. Sappiamo che ha un grande talento ma deve concentrarsi per ritrovare sicurezza. Si riprenderà molto facilmente”, ha concluso il boss McLaren in F1.