F1, McLaren:”Senza Honda saremmo quarti”

Dalla McLaren smentiscono che con un motore da top team sarebbero a giocarsela alla pari con Ferrari e Mercedes

da , il

    F1, McLaren:”Senza Honda saremmo quarti”

    La McLaren è ormai mentalizzata nel dopo Honda. La nuova stagione 2018 di F1 che disputeranno con la power unit della Renault è virtualmente già iniziata. Il lavoro in fabbrica è mirato ad adattare il motore dei francesi ad un progetto in fase già avanzata. Curiosamente, Boullier traccia un bilancio di questa stagione 2017 di F1 rimangiando le parole di Alonso che narra di una McLaren con telaio da prima fila se spinta da un motore Mercedes:“Attualmente occupiamo il nono posto nel campionato, ma se avessimo un motore da top team penso che saremmo in quarta posizione”, ha ammesso durante un’intervista a F1.com sollevando implicitamente la Honda da qualche responsabilità.

    McLaren: 5 anni per tornare al top

    “Abbiamo avuto tre anni disastrosi che hanno minato la nostra credibilità ed il nostro appeal con gli sponsor”, ha ricordato Eric Boullier. Il direttore del reparto corse della McLaren, quindi, guarda avanti con estrema cautela:“Ora dobbiamo avere una visione di lungo periodo e puntare a vincere entro i prossimi 5 anni. Per ritrovare credibilità ne basteranno 2 o 3″.

    McLaren: divorzio con Honda deciso già a febbario

    “Ringrazio i nostri azionisti che hanno preso una decisione difficile per il bene della McLaren. Avrebbero potuto dire che era meglio aspettare ancora la Honda dato che ci garantiva buoni introiti ma sono stati tre anni disastrosi”, ha proseguito Boullier. Il manager di Woking ha rivelato che la decisione di divorziare dalla Honda è nata addirittura a fine inverno:“Abbiamo fatto la scelta definitiva dopo i test invernali. Abbiamo capito che le modifiche che ci aspettavamo non sarebbero arrivate in tempi brevi per cui abbiamo iniziato a guardarci intorno. E’ stata una separazione amichevole per questo auguro loro di raggiungere nel corso del tempo gli obiettivi che si sono prefissati”.