F1, Mercedes: preso Allison! Rosberg eslcude ritorno

F1, Mercedes: preso Allison! Rosberg eslcude ritorno

    F1, Mercedes: preso Allison! Rosberg eslcude ritorno

    Secondo quanto arriva dalla Gran Bretagna, la Mercedes ha messo a segno un altro bel colpo in vista della stagione 2017 di Formula 1 prendendo anche James Allison. Sono in via di conclusione le trattative che porteranno un altro ex direttore tecnico della Ferrari alla corte di Paddy Lowe esattamente come accadde qualche anno fa con Aldo Costa. Intanto, Nico Rosberg conferma che non ha nessuna intenzione di prendersi uno o più anni sabbatici per ricaricare le batterie. La sua decisione di ritirarsi è definitiva ed irrevocabile.

    Ricordiamo che proprio Paddy Lowe ha il contratto in scadenza e questo ingaggio lascia presagire un cambio al vertice dell’area tecnica. Forse. In verità è anche possibile che James Allison sia collocato sul progetto Formula E nel quale la Mercedes sta per debuttare. Facendo un po’ di conti, l’ex direttore tecnico della Ferrari potrà essere libero di lavorare per la concorrenza a partire dalla primavera del 2017. L’annuncio ufficiale è atteso entro la fine dell’anno.

    Tra arrivi e partenza, il clima è quanto mai caldo in casa Mercedes. Intervenuto a Bologna per ritirare il Casco d’oro 2016 di Autosprint, Nico Rosberg ha spiegato nuovamente le ragioni che lo hanno portato a decidere di ritirarsi dalla Formula 1 a soli 31 anni ed ha ammesso che non ha intenzione di tornare su questa scelta:“La mia decisione e irreversibile. Non tornerò indietro. Ho passato anni bellissimi nei quali ho lottato con Lewis e siamo riusciti a vincere tutte le gare. La vittoria del titolo mondiale rappresenta la chiusura di un progetto iniziato molto tempo fa. Sono soddisfatto della mia carriera dato che ho ottenuto quello che sognavo. Sto bene e sono tranquillo. Mi sembra giusto finire nel momento più alto”.

    C’è un po’ di gente che ha già lavorato con Fernando Alonso e che ora vince con la Mercedes. Paddy Lowe quando era alla McLaren nel 2007. Aldo Costa quando era in Ferrari. Si vocifera che l’area tecnica della casa della stella a tre punte stia spingendo proprio per Pascal Wehrlein cercando di allontanare il talento spagnolo. C’è da capirli. Quando si realizza una macchina che vince da sola, non c’è goduria maggiore per un tecnico che vederla al successo anche con piloti non di primissima fascia. Precisato ciò, in una delle rare interviste rilasciate da Lowe su chi sarà il successore di Rosberg, il tecnico inglese è stato piuttosto criptico non ammettendo apertamente di puntare su Wehrlein:“Stiamo valutando tutti i candidati. Puntiamo a qualcuno che riesca a guidare con costanza e portare punti. Non importa essere veloci ma soprattutto arrivare sempre al traguardo. Wehrlein non è una scelta del tutto scontata. Dobbiamo ancora fare delle analisi”.

    613

    PIÙ POPOLARI