F1, Monza: Ferrari chiama all’appello i tifosi

Formula 1 2011: i piloti della Ferrari Fernando Alonso e Felipe Massa parlano del Gran Premio d'Italia e delle aspettative della Rossa davanti al pubblico di casa

da , il

    ferrari monza alonso f1 2011

    Le monoposto di Formula 1 hanno preso in questi minuti la via della pista di Monza per la prima sessione di prove libere. La Ferrari nutre grossi aspettative sul Gran Premio d’Italia 2011 e tutti, da Fernando Alonso a Felipe Massa, chiamano all’appello i propri tifosi per una grande festa di sport che coincide con i 150 anni dell’Unità d’Italia. “Correre a Monza è molto speciale, per il disegno del tracciato, per la velocità, per i tifosi – ha dichiarato il pilota spagnolo – L’anno scorso è stato stupefacente arrivare qui per la prima volta nelle vesti di pilota Ferrari, vivere la passione tutta italiana per la Ferrari. Il nostro obiettivo per questo fine settimana è offrire un grande spettacolo ai tifosi presenti sulle tribune”.

    FERNANDO ALONSO. “E’ qualcosa di speciale per noi, perché molto personale Ferrari sarà tra il pubblico con le proprie famiglie. Anche se diamo sempre il cento per cento in tutte le gare, tutti nella squadra porranno una dose extra di attenzione per assicurarsi che tutto sia perfetto dal venerdì alla domenica”, ha spiegato Alonso. Stavolta, viste le temperature attese, la Ferrari 150° Italia non dovrebbe avere problemi di freddo, ragione in più per credere in qualcosa di buono:“E’ vero che abbiamo incontrato difficoltà su piste fredde – ha ammesso il pilota Ferrari non volendosi comunque sbilanciare – ma non so quali cambiamenti in termini di prestazioni possiamo attenderci qui. Come sempre, lotteremo contro McLaren e Red Bull, ma mi aspetto anche la Mercedes veloce sui lunghi rettilinei di Monza”. L’asso di Oviedo ha già ottenuto due successi sulla pista brianzola, uno nel 2007 ed uno nel 2010:“E’ fantastico vedere dal podio quanto siano felici i tifosi per il successo di una vettura italiana”.

    FELIPE MASSA.“Il sostengo dei tifosi può significare molto per un pilota e si avverte appena entri nel parco – ha confermato Massa - So anche cosa significhi per quanto vissuto nella mia gara di casa in Brasile, che ho vinto due volte, in parte credo per il supporto del pubblico e per la fiducia che ti dà: grazie ai tifosi si ha dell’energia extra! Vedere tutti vestiti di rosso, sventolare bandiere Ferrari, è molto speciale”. Il brasiliano si mostra più ottimista di Alonso ed indica i fattori chiave per andare forte a Monza:“A causa dei bassi livelli di deportanza, bisogna essere molto decisi in fase di frenata, perché l’assenza di downforce non aiuta i freni nel rallentare la monoposto. Inoltre è necessario che la vettura lavori bene sui cordoli. Forse non ci saranno tante curve qui a Monza, ma non è facile affrontarle tutte nel giusto modo e fare tutto alla perfezione”.