F1, Newey progetta l’auto più veloce di sempre

L'auto più veloce della storia è stata progettata da Adrian Newey ed è a disposizione di tutti

da , il

    Adrian Newey ha un cartello fuori dal suo ufficio che recita “Genius at work”. E come tutti i geni, i cervelli non vanno mai in vacanza. Il papà della fantastica Red Bull RB6 si è cimentato in un nuovo esperimento della tecnica: costruire l’auto più veloce di tutti i tempi mettendo assieme il meglio del meglio che la teoria e la tecnica consentano. Poi andando oltre. Unico neo: il risultato è puramente virtuale dato che il mezzo fa parte del videogioco Gran Turismo 5. Il lato positivo è che non c’è bisogno di spendere qualche milione di Euro per mettersi al volante!

    GRAN TURISMO 5. Ai confini dei mezzi a motori. E oltre. Si chiama Prototipo X1 l’automobile progettata da Adrian Newey con il supporto di tutto il gruppo di lavoro Red Bull e che è stata inserita all’interno del gioco Gran Turismo 5 per regalare agli appassionati di velocità un’esperienza letteralmente unica. L’idea è partita dalla volontà di costruire l’auto da corsa più veloce sulla terra mettendo da parte tutte le norme e i regolamenti. “Come dovrebbe essere quest’auto, come dovrebbe funzionare e come dovrebbe essere da guidare?” si sono chiesti quelli della Polyphony Digital. Giusto per far capire che avevano intenzione di fare sul serio, il ruolo di consulente tecnico è stato affidato ad Adrian Newey.

    PROTOTIPO X1. Il Prototipo X1 è un’auto estrema che presenta soluzioni meccaniche e tecniche mai viste su altre auto da competizione. Per una vettura eccezionale con un progettista d’eccellenza, non poteva essere scelto un tester comune. Il compito di collaudarla e dargli una corretta impostazione è stato dato a Sebastian Vettel che ha effettuato il suo primo giro sul circuito di Suzuka, chiudendo con un tempo di 20 secondi più basso del record della pista. Kazunori Yamauchi, Presidente di Polyphony Digital, ha detto:“Oggi ogni gara nel mondo si conforma a un certo tipo di regolamento e ogni auto da corsa è costruita per adattarsi ai vari regolamenti. Tuttavia, X1 è qualcosa di nuovo, creato da un sogno incentrato sul “cosa-se”. Vogliamo ispirare gli appassionati di corse e gli operatori del settore ad esplorare il regno delle possibilità per il futuro degli sport motoristici”.

    ADRIAN NEWEY. Il capo tecnico Red Bull ha aggiunto:“Sogniamo tutti di spingerci oltre i confini, dove le prestazioni dell’auto e l’esperienza del pilota abbiano la precedenza sulle regole”. Newey si è detto felice del fatto che grazie alla simulazione virtuale milioni di persone potranno esplorare uno sogno che diventà realtà. “I risultato dell’unione tra Red Bull e Polyphony Digital è stato il Prototipo X1, pura dinamite da guidare”, ha concluso.