F1 News, Alonso:”Ferrari negò scambio in Mercedes tra me e Hamilton”

Formula 1: clamorosa rivelazione di Alonso! Nel 2014 poteva lasciare la Ferrari per uno scambio con Hamilton alla Mercedes ma in Ferrari negarono e preferirono prendere Vettel... E alla fine ora sono tutti felici tranne lui

da , il

    Chi pensa ancora che Sebastian Vettel sia stato un scelta di ripiego da parte della Ferrari dopo aver preso atto che Fernando Alonso voleva scappare il prima possibile da Maranello, è servito. Ad oltre un anno e mezzo di distanza da quei giorni caldissimi, il pilota della McLaren spiega che cosa realmente stava bollendo in pentola e come mai si lasciasse andare a frasi sibilline che anticipavano clamorosi sviluppi. In effetti, una bomba atomica pronta ad esplodere c’era davvero. Ma le cose non andarono in quel modo per volontà della Ferrari.

    Alonso: “Sarei andato in Mercedes al posto di Hamilton”

    Intervistato dall’emittente spagnola Cadena Ser, Fernando Alonso è in vena di confidenze:“Nel 2014 mi resi conto che era finito il mio ciclo in Ferrari e allora decisi di lasciare. Loro mi offrirono un rinnovo di contratto fino al 2019 ma ormai ero deciso. Auguro a tutti i piloti di provare l’emozione di guidare per il Cavallino Rampante ma io volevo una nuova sfida. Per questo ho scelto la McLaren. Ma sarei anche potuto andare in Mercedes se solo la Ferrari avesse accettato di fare uno scambio tra me e Hamilton. Non credo che Lewis sappia questa cosa…”, ha concluso in modo sibillino l’asturiano facendo capire non solo che la Mercedes avrebbe scaricato il suo “fenomeno” pur di prendersi l’asso delle Asturie ma che lo “sfigato” Hamilton è arrivato persino dietro a Sebastian Vettel nelle preferenze della dirigenza italiana.

    Ferrari: qualcuno ha detto “no” allo scambio Alonso-Hamilton

    Ironia della sorte, col senno di poi possiamo dire che è andata benissimo così a Lewis Hamilton che ha vinto un altro titolo a mani basse; è andata bene alla Mercedes che non ha avuto più grandi problemi tra i suoi piloti; è andata alla grande a Sebastian Vettel che ha coronato il sogno di vestirsi di Rosso; è andata benone alla Ferrari che ha trovato il leader che stava cercando. Infine, è andata tremendamente male proprio al povero Fernando Alonso. Alonso che, comunque, in tutta questa storia di fanta-scambi è sempre stato solo spettatore. Lui la sua scelta l’aveva fatta: voleva la Mercedes. Anche correndo gratis. Ma a Maranello hanno pensato, al di là delle indubbie doti di Hamilton, che non valesse la pena fare un così grande regalo ad un pilota che stava creando grane e non vedeva l’ora di scappare a gambe levate. C’è da capirlo, chiunque tra Domenicali-Mattiacci-Montezemolo-Arrivabene-Marchionne ha preso per ultimo la decisione, ha fatto bene i suoi conti.