F1 News, Alonso: “Ho un piano ambizioso nella testa per il mio futuro”

Formula 1: Alonso parla del suo futuro nel weekend del GP degli USA spiegando che nella sua testa c'è un progetto molto chiaro e ambizioso e aumentando i dubbi degli addetti ai lavori sul suo destino

da , il

    F1 News, Alonso: "Ho un piano ambizioso nella testa per il mio futuro"

    Il destino di Fernando Alonso per la stagione 2015 di Formula 1 continua a tenere banco. Le ragioni sono molteplici. Tra queste c’è quella che vede il pilota Ferrari molto impegnato nell’aggiungere pepe. Se non volesse dire nulla, potrebbe cazziare una volta per tutte i giornalisti invadenti assicurando loro che al momento opportuno sarà resa nota la decisione presa. Invece, lascia che i rumours impazzino e lancia giorno dopo giorno qualche indizio. Se tre settimane fa a Sochi sembrava già firmato l’accordo con la McLaren-Honda, ora riprendono corpo altri orizzonti come l’anno sabbatico o, addirittura, la permanenza a Maranello. Permanenza che metterebbe in crisi quel Vettel che ha già lasciato la Red Bull ed ha fatto capire di avere un accordo proprio con il Cavallino Rampante. Per seguire il LIVE delle qualifiche in diretta web, con aggiornamenti costanti, tempi e classfiche, BASTA CLICCARE QUI!

    “C’è qualcosa che a rallentato il processo della mia decisione – ha ammesso Fernando Alonso nelle interviste del giovedì che precedono il GP degli USA 2014comunque non mi preoccupo di cosa dice la gente. La decisione è mia”. L’asturiano è tornato a definire l’ipotesi di un anno sabbatico come non irreale:“Non sono obbligato a correre in F1. Un anno di stop non sarebbe dannoso. Pensate a come è rientrato Raikkonen dopo due anni lontano dai Gran Premi - si legge su Autosport – Non posso ancora dire nulla ma ho un piano molto ambizioso nella testa per ciò che riguarda il mio futuro. Penso che sia la miglior soluzione per me e per la Ferrari. La gente sarà molto molto emozionata nel saperlo ed io sono felice che negli ultimi mesi tutto è andato nella direzione che io volevo”, ha anticipato. Alonso ha anche confermato che la decisione da lui presa non guarda ai soldi ma solo all’avere una monoposto competitiva:“Voglio assolutamente vincere un terzo titolo e sono sicuro che ne avrò l’opportunità”. E, se non dovesse riuscirci, proverà a consolarsi in altro modo:“Alla fin fine, vincere o meno è una questione di trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Ma guadagnarsi il rispetto altrui a volte può avere anche più valore. Quando sono arrivato in Ferrari, nel 2009, non godevo del rispetto di cui godo ora. Non ho vinto campionati negli ultimi cinque anni ma, con la Ferrari, sono cresciuto come pilota e come persona. ”, ha ricordato.

    “Più o meno so cosa farò l’anno prossimo – ha aggiunto lo spagnolo su ferrari.com – Per il momento però la mia priorità è lavorare in pista. Ci sono molte cose che possono accadere nelle prossime gare e abbiamo bisogno di portare a casa dei buoni risultati perché stiamo lottando per il terzo posto nel campionato Costruttori. C’è una grande spinta da parte degli ingegneri, dei meccanici e di tutto il resto del team per ottenere buone prestazioni. Questa è la prima priorità al momento. Per come la vedo io, il mio futuro in questo momento non è affatto una priorità. Come ho detto prima, farò quello che è meglio per me e per la Ferrari. Al momento però dobbiamo concentrarci sul lavoro da fare per la corsa di domenica e cercare di dare il massimo anche se, con la situazione che sta vivendo Jules (Bianchi), anche qui c’è un’atmosfera virata di tristezza”, ha concluso.