F1 News: Ari Vatanen nuovo presidente FIA?

Ari Vatanen si candiderà come nuovo presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile

da , il

    Notizie Formula 1, brevissime dalla rete. Per il dopo-Mosley cominciano ad arrivare nomi concreti: il primo è quello di Ari Vatanen. La Red Bull, intanto, è in trattativa con la Mercedes per la fornitura dei motori mentre la Renault si pone l’obiettivo ambizioso di finire la stagione tra i top team

    ARI VATANEN. A meno di clamorosi ripensamenti, all’ordine del giorno in Formula 1, Jean Todt non sarà della partita nell’elezione del nuovo presidente della FIA. Va preso seriamente in considerazione, quindi, Ari Vatanen. il 57enne finlandese attualmente parlamentare europeo nelle liste dei conservatori, può vantare nel proprio curriculum sportivo quattro successi nella Parigi-Dakar ed un mondiale Rally. A proposito della sua candidatura, ha dichiarato:“Sto pensando di presentarmi. Credo sia venuto il momento di cambiare. Al momento sto consultando i club membri ed ho già avuto delle reazioni positive”. Ricordiamo che l’elezione si terrà ad ottobre. Per quella data, non sono pochi quelli che temono di ritrovarsi ancora davanti il fantasma di un Max Mosley mai domo.

    RED BULL MERCEDES?. Come riportato da grandprix.com, si intensificano le voci che danno la Red Bull pronta a cambiare nuovamente fornitura di motori. Dopo aver prematuramente rotto con Ferrari per passare a Renault (su espressa richiesta di Adrian Newey), adesso il team austriaco sarebbe pronto ad ospitare un’altra vecchia conoscenza del genio dell’aerodinamica: la Mercedes. Questa esigenza andrebbe di pari passo con la volontà della stella a 3 punte di espandere la propria fornitura di propulsore che, ad oggi, è già presente in 6 vetture su 20.

    RENAULT AL TOP. Al Nurburgring porteranno aggiornamenti all’ala anteriore, al cofano motore e ad alcune parti meccaniche. Quelli della Renault non si danno per vinti e, come spiega Pat Symonds, per il 2009 resta in ballo un obiettivo ambizioso:“Siamo nella stessa condizione dello scorso anno e vogliamo anche stavolta concludere la stagione diventando la terza macchina più veloce. Ripetersi è ancor più difficile dato che ci sono molte più limitazioni ma non per questo intendiamo mollare”.