Contatto Vettel-Hamilton: la FIA si pronuncerà il 3 Luglio, il tedesco rischia grosso!

La FIA porterà il contatto di Baku tra Vettel-Hamilton sul tavolo del Tribunale Sportivo il 3 Luglio. Il tedesco potrebbe essere ulteriormente multato e rischia anche una squalifica.

da , il

    Contatto Vettel-Hamilton: la FIA si pronuncerà il 3 Luglio, il tedesco rischia grosso!

    Il Gran Premio di Baku F1 2017 è andato in archivio, ma continua a tenere banco il contatto tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton dietro la Safety Car. Il “fallo di reazione” del tedesco non è piaciuto a nessuno e la FIA, dopo aver già penalizzato con tre punti sulla patente il pilota della Ferrari, è intenzionata a continuare ad indagare sull’accaduto e il 3 Luglio si pronuncerà a riguardo.

    Jean Todt non ha affatto gradito il comportamento intimidatorio del ferrarista e la “ruotata” del 4-volte campione del mondo della F1 a Lewis Hamilton. Per questo motivo l’episodio verrà nuovamente analizzato il 3 Luglio al Tribunale sportivo della FIA. Per il tedesco della Ferrari potrebbero arrivare sanzioni pesanti, pesantissime. Da una multa salata fino all’estromissione dal prossimo Gran Premio.

    La battaglia tra Vettel e Hamilton è accesa e continuerà da qui a fine anno. I due piloti si stanno contendo la corona di campione e nessuno dei due pare intenzionato a perdere questa entusiasmante sfida. Quello che è successo a Baku è un episodio che va analizzato sotto diversi aspetti.

    Il contatto è stata una reazione istintiva. Vettel si è sentito “penalizzato” dal rallentamento di Hamilton e ha voluto farsi giustizia da solo. Il tedesco ha sbagliato, com’è successo in passato a tanti altri campioni del mondo dello sport, è ha meritato di essere punito.

    Multa o squalifica? va detto che togliere i punti sulla superlicenza della patente non serve a granchè visto che le sensazioni vere e proprie arrivano dopo troppi punti di penalità. Un problema della Formula 1 attuale è la lentezza della direzione di gara nel prendere certe decisioni importanti.

    L’episodio di Vettel-Hamilton è paragonabile ad un fallo di reazione in qualsiasi sport di movimento. Il tedesco ha sbagliato? allora era da punire sul momento anche con una bandiera nera e la squalifica dallo stesso GP di Baku. Se invece il gesto non fosse stato ritenuto cosi grave dalla Direzione di Gara, da meritare un provvedimento cosi importante, dovrebbe essere archiviato cosi com’è. Sicuramente questo episodio creerà un precedente, tante polemiche e potrebbe risultare anche pericoloso per la sicurezza in pista nel prossimo futuro. Il prossimo 3 Luglio la FIA non potrà sbagliare.