F1 News, Ecclestone attacca la Ferrari: “non vince perchè ha una gestione all’italiana”

da , il

    F1 News, Ecclestone attacca la Ferrari: “non vince perchè ha una gestione all’italiana”

    Bernie Ecclestone, si sa, è una persona che non teme ripercussioni per quello che dice. Durante un’intervista ha attaccato pubblicamente gli uomini della Ferrari per la stagione poco esaltante del Cavallino Rampante nella F1 2016. Secondo il Ceo della Formula 1 il problema di questi insuccessi non è da imputare ai piloti ma a chi gestisce il team. “Mi auguro che presto la Ferrari torni a vincere – ha spiegato Ecclestone – il loro problema è che attualmente c’è una gestione totalmente italiana“. Il boss della F1 ha quindi trovato in Maurizio Arrivabene e nello staff tecnico italiano il problema della debaclè della Ferrari.

    Ecclestone non ha usato parole dolci nei confronti della Ferrari: “Nel 2017 mi auguro e spero che Mercedes, Ferrari e Red Bull siano sullo stesso livello per rendere il campionato più competitivo – ha spiegato il CEO della Formula 1 – Sono certo che il Cavallino Rampante possa vincere molte gare nella prossima stagione, ma penso che avrebbe bisogno di un supporto, sulla falsa riga di quello Mercedes ricevuto tempo fa, per esempio”. Ecclestone si è poi focalizzato nel dettaglio sulla scuderia di Maranello: “Secondo me i problemi sono puramente gestionali. Anche prima di Jean Todt erano solo italiani che lavoravano li dentro – ha continuato il numero 1 del Circus – Ora siamo tornati a quel livello e la squadra viene gestita come in quelle stagioni”. Un attacco ai vertici della Ferrari che, secondo il boss della F1, non sono capaci di gestire al meglio la scuderia e le pressioni. Bernie Ecclestone ha chiuso l’intervista con un: “Non invidio affatto il lavoro di Arrivabene”. Ancora una volta, come spesso è capitato nel recente passato, Bernie Ecclestone ha attaccato gli uomini che lavorano nel box Ferrari. La soluzione “made in Italy”, secondo il Ceo del Circus, è una soluzione perdente e che non porterà più dei titoli e vittorie alla casa di Maranello. Riusciranno gli uomini del Cavallino Rampante a far rimangiare questo duro attacco allo storico proprietario della F1?