F1 News, Ecclestone: Ferrari vincente è cura contro la noia

Formula 1: Ecclestone tesse le lodi della Ferrari per il recupero fatto e si compiace che i successi della Rossa aiutino a riportare interesse per il Circus

da , il

    Lo ha capito anche Bernie Ecclestone. Probabilmente l’ha sempre saputo. Il metodo più facile e veloce per far tornare interesse sulla Formula 1 è rimettere una Ferrari davanti a tutti o, perlomeno, in lotta per la vittoria. Non si risolvono le cause più gravi e profonde dei problemi che attanagliano il Circus ma, intanto, si prende un po’ di respiro nell’attesa del nuovo cambio di regole che porterà, finalmente, spettacolo e divertimento un po’ per tutti. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il boss della FOM la vede così:“Uno degli aspetti positivi quest’anno è stato la Ferrari. Il suo ritorno al successo è stato importante per tutta la Formula 1. D’altronde c’era da aspettarselo che sarebbe tornata. Semmai la vera sorpresa è che gli ci è voluto molto poco tempo”. Seguite con noi LIVE in diretta il GP di Abu Dhabi F1 2015.

    Ecclestone: “Favorevole a Vettel in Ferrari”

    Ecclestone si è confermato anche un fan di Sebastian Vettel. In passato lo ha criticato per il suo modo schivo di vivere la professione e per il suo non essere un personaggio pubblico dal carisma coinvolgente. Sulle doti di guida, però, nulla da eccepire:“Sono sempre stato favorevole al suo ingaggio da parte della Ferrari ed è stato fantastico vederlo vincere già a Sepang”. Era solo la seconda gara dell’anno.

    Raikkonen: “Nel 2016 farò meno errori”

    L’altra metà del box si chiama Kimi Raikkonen. Iceman ha già la testa al 2016:“Sono abbastanza soddisfatto del mio campionato e di come la squadra è cresciuta – ha dichiarato ad Autosport – purtroppo non ho sempre ottenuto il massimo ed ho commesso degli errori che non mi hanno consentito di arrivare in fondo a qualche gara. L’obiettivo per il prossimo anno è quello di ridurli al minimo”. Mentre Raikkonen rivela di avere grande fiducia sul potenziale della monoposto 2016 che sta prendendo forma nella fabbrica di Maranello, Maurizio Arrivabene lo difende dalle puntuali critiche:“Sebastian ha portato equilibrio ma Kimi è fondamentale perché lo spinge a fare sempre meglio. Raikkonen è un gran lavoratore che qualunque team vorrebbe avere. Semplicemente, quest’anno è stato molto sfortunato”.

    Ferrari verso Abu Dhabi, parola ad Antonini

    “Andiamo ad Abu Dhabi con la volontà di cercare il miglior risultato possibile, considerato che durante la stagione ci siamo voluti prendere dei rischi e abbiamo fatto passi avanti. Sulla carta sia la scelta di mescole per le gomme che le caratteristiche del tracciato non ci sono avverse, ma sappiamo che non sarà semplice, vista la forza dei nostri avversari. Ci sono rettilinei molto lunghi ed un ultimo settore che è particolarmente tortuoso e privilegia la trazione meccanica”, ha spiegato Alberto Antonini su ferrari.com. Il capo ufficio stampa della Scuderia Ferrari aspetta a fare bilanci di fine anno ma dimostra di avere già le sue idee:“La competizione non è ancora terminata ma di certo possiamo già dire che abbiamo avuto molte soddisfazioni quest’anno rispetto alle aspettative iniziali. Abbiamo all’attivo tre vittorie, il record di podi stagionali al primo anno con la nostra squadra per Sebastian mentre Kimi è ancora il lotta per il quarto posto iridato. Inutile dire che siamo comunque già proiettati al prossimo anno.”