F1 News, Ecclestone: riscrivere le regole da zero! ogni GP diviso in due gare

F1 News, Ecclestone: riscrivere le regole da zero! ogni GP diviso in due gare
da in Bernie Ecclestone, Fia, Formula 1 2017, News F1, Regolamento Formula 1
Ultimo aggiornamento: Lunedì 21/11/2016 10:08

    F1 News, Ecclestone: riscrivere le regole da zero! Ma la FIA lo blocca

    Ogni Gran Premio di Formula 1 è la stessa storia. C’è qualche decisione dei giudici di gara che lascia il pubblico quantomeno perplesso. Oppure, c’è qualche stortura del regolamento tecnico/sportivo che rende rischia di rendere indecifrabile il valore di una vittoria. Bernie Ecclestone, sempre attivissimo nonostante si avvicini alla pensione, lancia la sua proposta: riscrivere i regolamenti partendo da un foglio bianco. L’ultima idea del numero 1 della F1 è quella di dividere ogni Gran Premio in due mini-gare. Negli anni, il tentativo di affinare e meglio specificare quanto già legiferato, ha reso la Formula 1 troppo complessa. Quasi incomprensibile ai più, per certi aspetti.

    Bernie Ecclestone invoca il colpo di spugna sui regolamenti. Lo fa in occasione dello Strategy Group che si è riunito a Ginevra ed ha visto partecipare anche i rappresentanti della Federazione Internazionale dell’Automobile e delle principali scuderie. “Ci sono troppi regolamenti e troppe norme – ha spiegato a motorsport.com – ormai devono scendere in pista degli avvocati e solo Dio sa come può ancora diventare la F1. Una vecchia casa che cade a pezzi non può più essere riparata ma va buttata giù e ricostruita da capo. So che Charlie Whiting potrebbe contare sul supporto di varie figure per cui non c’è ragione per attendere oltre”. Ecclestone ha anche esortato il governo della Formula 1 a riscrivere le regole usando la testa per evitare che si ripetano situazioni simili a quelle vissute nel GP del Messico: ”E’ ridicolo che i piloti chiedano per radio cosa possono fare o non possono fare!”. La ricetta di Ecclestone prevede anche il ridare ai piloti la libertà di battagliare senza stare troppo attenti alle virgole del regolamento:”Un pilota va punito se guida in modo pericoloso o se causa un incidente. Per il resto, sta a chi è dietro ed è più veloce riuscire a sorpassarlo. Credo che così sarebbe molto più facile per tutti”, ha assicurato Mr. E. Il numero 1 del Circus ha poi lanciato una proposta alternativa: “Facciamo due gare da 40 minuti – ha spiegato Bernie – ogni GP diventerebbe più spettacolare e attrattivo per gli sponsor. Ci si qualifica al sabato per Gara-1, poi nella seconda manche si parte con l’ordine d’arrivo del primo GP”.

    Difficilmente la proposta di Bernie Ecclestone sarà presa sul serio. Il rischio di semplificare e togliere alcune regole ormai consolidate, rischia di far aumentare il caos ed il “far west” regolamentare che continua a danneggiare l’immagine della Formula 1. In tal senso, appare più semplice e facilmente realizzabile la proposta dello stesso Charlie Whiting:”Questo sport è diventato molto complesso ma le tante regole fanno capo solo ad un concetto: i piloti devono guidare in modo sicuro. Ma per arrivare a ciò, dobbiamo rendere le cose un po’ complicate così come è diventato complicato questo sport negli ultimi vent’anni. Personalmente non vedo possibilità di semplificare le regole”, ha ammesso il direttore di corsa della Formula 1. Secondo Whiting, la soluzione più semplice ed immediata è quella di introdurre un commissario di gara permanente che mantenga gli stessi parametri e lo stesso metro di giudizio durante tutti i Gran Premi della stagione. Sarebbe decisamente un primo passo.

    682

    PIÙ POPOLARI