F1 News: Ecclestone torna a capo del Circus e richiama Montezemolo!

da , il

    bernie ecclestone cartolina auguri natale 2014

    Immancabile come il Natale, anche questo 2014 vede Bernie Ecclestone fare ironia sul mondo della Formula 1 con la sua consueta cartolina d’auguri. Stavolta è lui ad essere il vero protagonista della scena in quanto ha inviato all’agenzia tedesca Reuters una citazione velenosa della vicenda giudiziaria che l’ha visto protagonista in Baviera che lo ha portato a versare nelle casse del fisco teutonico per 100 milioni di Euro. Il boss supremo, però, ormai riabilitato, è tornato a capo della Formula 1 ed ha chiamato a suo fianco Luca di Montezemolo in qualità di amministratore non esecutivo.

    La CVC Capital Partners, società che detiene i diritti commerciali della Formula 1, ha rimesso Bernie Ecclestone al timone del Circus dopo che l’84enne britannico si era fatto da parte per la ben nota vicenda giudiziaria di corruzione nei confronti del banchiere Gerhard Gribkowsky. A suo fianco c’è adesso anche Luca Cordero di Montezemolo che ricoprirà il ruolo di amministratore non esecutivo assieme all’ex boss della Diageo Paul Walsh. L’ex direttore della multinazionale degli alcolici è stato anche indicato più volte come accreditato erede delle stesso Ecclestone. Staremo a vedere. Intanto, a capo generale dell’intera Formula 1 è stato confermato Peter Brabeck che, per chi non lo sapesse, è anche il numero uno della multinazionale Nestlé.

    Ecclestone vorrebbe tornare ai vecchi motori

    Le nuove power unit turbo ibride, tecnologiche e silenziose ma anche costose all’inverosimile, non sono mai piaciute a Bernie. Visto l’imbarazzante strapotere della Mercedes, oltretutto, Ecclestone sta facendo pressioni allo Strategy Group della Formula 1 per un ritorno ai motori aspirati che garantirebbero prestazioni più livellate e meno problemi economici per i piccoli team. “Se si facesse una votazione a scrutinio segreto, solo in pochi sarebbero d’accordo con l’andare avanti con le attuali power unit - è il pensiero di Mr. E riportato da Autosport – non penso che sia un bene per la Formula 1 sapere già chi vincerà anche l’anno prossimo e forse tra due anni. Voglio, quindi, proporre il ritorno a motori aspirati che abbiano una parte ibrida ma meno estrema. Molti esperti con i quali ho parlato pensano che non ci sarebbero da sostenere troppi costi mentre provare ad inseguire la Mercedes restando su questo terreno porterà a spendere ancora molto rispetto a quello che è già stato fatto”, ha concluso.

    Montezemolo: “Resto tifoso Ferrari”

    Montezemolo aveva già ricoperto un ruolo simile nel board della F1 durante gli anni passati quando era presidente del Cavallino Rampante. Ora lo farà senza avere un palese conflitto di interessi. Tuttavia, a suo dire, la Ferrari è sempre il suo grande amore:“Resto il più grande tifoso. E’ finita un’era per me e per la Ferrari. Ora se ne apre un’altra. Forse più finanziaria ma comunque importante”, ha affermato in un recente incontro pubblico. “Mi spiace che sia andato via Alonso ma sono contento per Vettel. E’ stata fatta la scelta giusta perché sia lui che la Ferrari hanno la stessa voglia di vincere. Spero che i successi tornino presto e so che ci proveranno con spirito e passione”, ha aggiunto.