F1 News, Ferrari 2016: 5 nomi per il dopo-Raikkonen [FOTO]

F1 News, Ferrari 2016: 5 nomi per il dopo-Raikkonen [FOTO]
da in Ferrari F1, Formula 1 2017, Kimi Raikkonen, Mercato Piloti F1, News F1
Ultimo aggiornamento: Lunedì 06/07/2015 10:43

    F1 News, Ferrari 2016: 5 nomi per il dopo-Raikkonen

    Allo scrivente non risulta che Kimi Raikkonen sia già sulla via dell’addio alla Ferrari. Il finlandese è a tutt’oggi il favorito per la riconferma anche nella stagione 2016 di Formula 1. Certo, le sue quotazioni sono in calo. Ed il fatto che i media gli abbiano voltato le spalle facendogli terra bruciata attorno, non aiuta. Non aiuta neppure l’essere rimasto l’ultimo nome che collega l’attuale gestione Marchionne-Arrivabene con la vecchia Montezemolo-Domenicali-Mattiacci. Dal canto suo, però, Iceman ha ancora alcune belle carte da giocare rispetto ai possibili successori…

    Detto dei “problemi” di Kimi Raikkonen, eccone i punti di forza: : è un buon uomo squadra, ha entusiasmo (al di là delle apparenze), ha esperienza, conosce la squadra, collabora con Sebastian Vettel come pochi altri. E non è un fermo. In classifica non ha un distacco abissale dal compagno di squadra. E, in più, si auto-ritaglia un ruolo da seconda guida di lusso senza neppure ricorrere ad ordini di scuderia. Non solo: rinnovare Raikkonen per un altro anno, consentirebbe alla Ferrari di prendersi altri 12 mesi di tempo per valutare meglio le prestazioni dei suoi possibili successori. Quelli che riportiamo oggi. Quelli che appaiono un po’ tutti ancora acerbi per fare un salto di qualità o che hanno dei contratti un po’ troppo blindati.

    PRO: Serio, veloce, apprezzato nel paddock. E’ andato più forte dei suoi compagni di squadra ma non si è mai confrontato con dei fenomeni assoluti del volante. E’ l’alternativa più accreditata. CONTRO: Il suo manager è Toto Wolff che vorrebbe ancora farlo crescere in Williams per tenerselo in orbita Mercedes.

    PRO: da tempo nel mirino della Ferrari; corre con il numero 27; ha molti estimatori nel paddock. La vittoria alla 24 Ore di Le Mans ha aumentato il suo blasone. Ha una certe esperienza in F1. CONTRO: non ha mai corso con squadre di medio-alto livello; non è abituato a lottare per il titolo; le sue prestazioni sono a corrente alternata. Anche per questioni di marketing, potrebbe non essere il massimo ingaggiare due piloti della stessa nazionalità. Infine, vicinissimo alla Ferrari a fine 2013, è già stato liquidato una volta e pure frettolosamente (con un semplice sms).

    PRO: veloce, parla italiano, ambizioso, rampante. Ha fatto grandi cose in Red Bull già al suo primo anno. Farebbe carte false per arrivare in Ferrari. Ha già dimostrato di essere a livello di Vettel. CONTRO: la Red Bull non lo vuole lasciar andare. Vettel potrebbe non gradire la presenza di un rivale così scomodo.

    PRO: ragazzo dal potenziale enorme, già sotto contratto. E’ supportato da uno dei principali finanziatori della scuderia Ferrari, Carlos Slim, nonché uno degli uomini più potenti al mondo. Con un messicano titolare, sarebbe disposto a fare carte false pur di vedere una Rossa vincente. Quotazioni in crescita! CONTRO: ha poca esperienza, è molto giovane. Si è messo in luce per un atteggiamento troppo irruento in gara.

    PRO: attuale collaudatore Ferrari, già sotto contratto. Negli anni ha dimostrato di avere un talento non troppo distante da quello di Daniel Ricciardo. Farebbe riavvicinare a Maranello il francese Jean Todt, presidente FIA. CONTRO: è stato un anno fermo. E’, comunque, un pilota “bocciato” dalla Red Bull. Non ha particolare appeal.

    700

    PIÙ POPOLARI