F1 News, Ferrari 2016: Arrivabene “Futuro di Raikkonen deciso dopo Monza”

A Maranello si prendono altro tempo per decidere il destino di Iceman. E fanno bene: la priorità non è il secondo pilota ma fare una macchina più comptetitiva

da , il

    La telenovela sul nome del secondo pilota Ferrari per la stagione 2016 di Formula 1 e sul conseguente destino di Kimi Raikkonen, pare aver trovato un momento di stallo. Messi da parte i fuochi d’artificio scoppiettanti per l’indiscrezione sui contatti tra Maranello e Williams al fine di dare un prezzo al cartellino di Vallteri Bottas, Maurizio Arrivabene ha cliccato inequivocabilmente sul pulsante stand-by. Ed ha fatto bene:”Kimi sa quello che voglio da lui, ossia punti e trofei. In autunno ne sapremo di più, tutto è rimandato dopo il Gran Premio d’Italia, a Monza”, si legge su F1grandprix.

    Non sono i piloti il primo problema della Ferrari

    Ricordiamo che altri autorevoli addetti ai lavori avevano indicato nel 31 luglio il momento decisivo. Tuttavia, nessuno aveva escluso che quella data potesse essere procrastinata. E così, giustamente, sarà fatto. In questo momento è davvero difficile valutare Kimi Raikkonen. Per una serie di ragioni che proviamo ad elencare brevemente: è comunque quarto in classifica mondiale con 2 ritiri non del tutto imputabili a lui; è un pilota di esperienza innegabile; ha un ottimo rapporto con il team; non ci sono veri fenomeni tra i possibili sostituti. A proposito di sostituti possibili, è qui che cade l’asino: parafrasando nemmeno troppo quanto scritto dal sempre puntuale Leo Turrini sul suo blog, visto che Alonso o Hamilton non sono sul mercato, non sarà certo Valtteri Bottas (o chi per lui) a rendere la Ferrari vincente nel 2016. Insomma, il nodo è un altro: alla Ferrari serve una macchina veloce, non un secondo pilota meno bollito di Kimi. Pensiamo che questi ragionamenti li stiano facendo, esattamente in questi termini, sia il capo della Gestione Sportiva Maurizio Arrivebene che il presidente del Cavallino Rampante Sergio Marchionne.

    Intanto Bottas smentisce

    In attesa che arrivi settembre e porti notizie vere sul destino del secondo sedile della Ferrari, Valtteri Bottas – intervistato dai connazionali del Turun Sanomat in occasione della due giorni di test sul Red Bull Ring – ha smentito seccamente ogni trattativa con Maranello:“In questo momento sono un pilota Williams e sono concentrato su questa stagione. Il resto sarà affrontato più avanti e a quel punto vedremo cosa succederà”. L’unico che si è sbottonato è stato il collaudatore della Rossa Esteban Gutierrez che, immaginandosi una promozione a titolare, ha dichiarato:“Sarebbe fantastico! Altro non posso dire”. Scorrendo la lista dei nomi fatti nei giorni scorsi come alternative a Raikkonen, ad oggi sembrano questi due i più probabili. Hulkenberg è fuori dal giro Rosso mentre Daniel Ricciardo, oltre ad avere un contratto ancora blindato con la Red Bull, non è un nome particolarmente gradito da Sebastian Vettel. E nessuno in Ferrari ha voglia di creargli alcun tipo di fastidio.

    Fotogallery: le alternative a Raikkonen per la Ferrari del 2016