F1 News, Ferrari 2016: iniziate le trattative per Bottas!

Cambio di strategie a Maranello. Dopo aver coccolato e difeso Raikkonen, è partito l'assalto al pilota della Williams. Ma ci sono già problemi con la clausola rescissoria

da , il

    Gli scenari cambiano in fretta. Fino a ieri era Kimi Raikkonen il pilota favorito per guidare la seconda Ferrari anche nella stagione 2016 di Formula 1. E Vallteri Botta sembrava un po’ in calo a causa dell’alta clausola rescissoria messa dalla Williams per liberarlo anzitempo. Oggi i discorsi da fare sono diversi. Stando all’indiscrezione firmata Bild tedesca, emissari di Maranello avrebbero iniziato a trattare proprio con il team di Grove per abbassare da 15 a 4 milioni la penale da pagare per avere in squadra il giovane finlandese. Il cambio di strategia è chiaro: non c’è più piena fiducia in Raikkonen ed è bene muoversi per tempo valutando almeno una possibile alternativa forte. Parallelamente, ciò significa che non ha più senso parlare di una rosa di nomi (vedi i 5 possibili piloti per la Ferrari del 2016 di cui si parlava fino a ieri) ma solo di un dualismo tutto scandinavo.

    Ferrari: stop ai sentimenti, si punta a vincere!

    Tramonta definitivamente l’idea di una Ferrari come “grande famiglia” che ha caratterizzato l’era Montezemoliana. E non è detto che sia un male. Tutti i baluardi di quel tempo sono crollati. Tutti tranne Kimi Raikkonen. Ed ora, in barba al fatto che si abbia a che fare con il blasonato ultimo campione del mondo in Rosso, Marchionne e Arrivabene si apprestano a dargli il benservito. I risultati non sono all’altezza delle aspettative. Stop. La nuova scuderia Ferrari è un gran gruppo di professionisti arrapati di vittoria e spietatamente focalizzati a raggiungere il gradino più alto del podio: in tale contesto, non c’è spazio per i sentimenti. Come è giusto che sia.

    Dalla Germania: Ferrari tratta con Williams per Bottas

    Dalla Germania arriva l’indiscrezione che t’aspetti. La Ferrari è andata a bussare alla porte della Williams per capire quanto verrebbe a costare il cartellino di Valtteri Bottas. La proposta di Arrivabene è 4 milioni. La richiesta è quasi quattro volte tanto: 15 milioni. Il nodo da sciogliere, infatti, non è quello di convincere il pilota che verrebbe a Maranello anche con il triciclo quanto dare al team di Grove un congruo risarcimento per lo “scippo” anticipato rispetto alla naturale scadenza del contratto. Ai fans di Bottas va comunque detto che non è tutto oro quel che luccica. Raikkonen ha ancora delle carte da giocare. La Ferrari, come è giusto che sia, si sta semplicemente muovendo per tempo, andando a chiarirsi quali siano e quanto costino le eventuali alternative. Tante volte interventi come questi sono avvenuti senza arrivare alla ribalta delle cronache. E poi non hanno portato a nulla.

    Williams: Nasr candidato ideale per il dopo Bottas

    Ad una Williams che sta diventando sempre più americana, piace molto il nome di Felipe Nasr come alternativa a Valtteri Bottas. Il diretto interessato ha dichiarato:“Avere un’opzione con la Williams è sicuramente una buona occasione che potrei sfruttare se ce ne fosse la possibilità ma è presto per parlarne ora. Sono al 100% concentrato a fare bene con il mio attuale team che è la Sauber. Poi non posso negare che tutti i piloti cercano sempre di migliorare la propria situazione e di avere una macchina che consenta di vincere delle gare…” Dal Sud America al Nord il passo è breve. E’ indiscrezione di queste ultime ore l’interessamento di Lawrence Stroll, miliardario canadese padre di Lance (giovane pilota della Ferrari Driver Academy), per il 5% delle azioni Williams che sono ancora in mano al capo del team Mercedes Toto Wolff. Ricordiamo, inoltre, che lo statunitense Brad Hollinger ha recentemente acquisito il 10% della società.