F1 News, Ferrari: Montezemolo resta presidente, Alonso stressato dalla Honda

Formula 1: Montezemolo resta presidente della Ferrari

da , il

    F1 News, Ferrari: Montezemolo resta presidente, Alonso stressato dalla Honda

    La Ferrari avrà ancora per un po’, un bel po’, Luca di Montezemolo come presidente. L’ultima minaccia che poteva portare via l’avvocato dalla poltrona più importante di Maranello, recentemente uscito dal CdA della Fiat-Chrysler, era la chiamata alle armi nella nuova accoppiata Alitalia-Elihad. Si era fatto il nome di John Elkann come come suo successore ma, dopo che per Montezemolo non ci sono state cariche importanti all’indomani della nascita della Alihad, l’allarme è rientrato. Non rientrano, invece, le sirene che dal Giappone corteggiano Fernando Alonso. La Honda vuole portarlo in McLaren per costruire con lui un progetto vincete da subito e fare dello spagnolo un incredibile uomo immagine come fu con Senna.

    Ferrari: Montezemolo resta al timone

    Nessuna carica di rilievo per Luca di Montezemolo all’interno della neonata Alihad. Per lui, tra i principali attori della trattativa, solo un ruolo di consulenza. E’ questa la notizia che chiunque abbia a cuore la Ferrari e ne capisca un po’ voleva sentirsi dire. Nonostante non sia esente da colpe per gli scarsi risultati del Cavallino Rampante in Formula 1, non sembra immaginabile al momento qualcuno in grado di fare meglio di lui. Non risponde certo all’identikit del salvatore della patria quel John Elkann dato da molte fonti come possibile successore. I numeri, non quelli sportivi che comunque hanno come fiore all’occhiello il periodo dei record di Schumacher ad inizio del nuovo secolo, dicono che la Rossa è un’azienda in continua crescita che nel 2014 potrebbe arrivare a 400 milioni di Euro di utili nonostante la rigida regola che limita il numero di vetture prodotte a fronte di una domanda decisamente superiore. I motivi dei dissidi tra Torino e Maranello, Marchionne e Montezemolo, stanno nella volontà della Ferrari di quotarsi in borsa al di fuori del gruppo FCA. Su questo fronte non vogliono transigere i capi del Gruppo in quanto è proprio il Cavallino Rampante uno dei petali più prestigiosi e di maggiore appeal all’interno della margherita.

    Alonso: sirene dal giappone, ancora!

    Questa pausa estiva sarà decisiva per Fernando Alonso. Lo spagnolo deve prendere una decisione. Legarsi a vita alla Ferrari e scommettere ancora sul Cavallino per avere glorie e vittorie oppure provare a voltare pagine ed affrontare la sua ultima parte di carriera con l’accoppiata McLaren-Honda. Il pressing dei nipponici ha convinto pure Ron Dennis a rifare un buon viso di fronte all’ex odiato pilota. Boullier scommette che la Rossa sarà ad inseguire ancora per molti anni. In ballo, al di là dei successi, ci sono soldi, tanti, e gloria orientale. Alonso potrebbe diventare uno straordinario uomo immagine nel Paese dagli occhi a mandorla. Come fu Senna. Poi, certi dettagli: già oggi l’asturiano cita Tokyo come la sua città preferita. E la sua fissa per i samurai la conosciamo tutti.

    Twitter: @pierimanuel