F1 News, FIA: nuovo limite alla combustione dell’olio dal GP d’Italia

FIA fa scattare controlli più severi sull'olio motore usato come combustibile a partire dal GP d'Italia di F1 2017

da , il

    F1 News, FIA: nuovo limite alla combustione dell’olio dal GP d’Italia

    Scatta dal Gran Premio d’Italia di Formula 1 2017 la stretta della FIA sull’olio motore usato come combustibile. Il limite è stato fissato a 0,9 litri di olio per 100 km in vista di un ulteriore abbassamento a 0,6 litri a partire dalla stagione 2018 di Formula 1.

    Non è la prima volta che la Federazione Internazionale dell’Automobile interviene per cambiare il regolamento della F1 in corsa e non è la prima volta che ciò scatena polemiche.

    Autorevoli esperti sostengono che uno dei segreti della Ferrari fosse proprio la capacità di sfruttare l’olio motore durante la combustione. Con questo cambio di regole, quindi, la scuderia italiana potrebbe finire penalizzata nell’affrontare la seconda parte di stagione.

    FIA:”Faremo misurazioni attente su olio motore”

    La direttiva della FIA prevede che tutte le nuove power unit che saranno utilizzate a partire dal Gran Premio d’Italia 2017 di Formula 1 debbano rispettare il limite degli 0,9 litri di olio ogni 100 km.

    In una nota firmata da Marcin Budkowski, delegato tecnico della Federazione, si legge:“Sappiamo che alcuni team potrebbero avere difficoltà a rispettare da subito il limite degli 0,6 l per 100km per cui applicheremo un margine di tolleranza. Tuttavia, considereremo come sospetto ogni consumo superiore a 0,9 litri e sarà indagato come potenziale violazione del Regolamento tecnico”.

    Ricordiamo che la Mercedes ha già dimostrato nelle ultime uscite di essere sensibilmente più veloce della Ferrari confermando il primato nella classifica dei costruttori e portando Hamilton ad un solo punto di distacco da Vettel. La Rossa ha iniziato ad andare in affanno anche quando la FIA ha costretto i tecnici di Maranello a modificare il fondo della monoposto poiché eccessivamente flessibile.