F1 News, FIA: Todt propone di spostare i GP alle ore 18

F1 News, FIA: Todt propone di spostare i GP alle ore 18
da in Fia, Formula 1 2017, Jean Todt, News F1
Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 13:52

    F1 News, FIA: Todt propone di spostare i GP alle ore 18

    Mentre il dibattito sulla Formula 1 del futuro prosegue in modo alquanto caotico e apparentemente scoordinato, il presidente della FIA, Jean Todt, lancia una proposta tanto semplice quanto rivoluzionaria che mai era uscita dalla bocca dell’uomo più potente all’interno del governo di questo sport. Per aumentare l’audience dei Gran Premi, in particolare quelli estivi che si corrono in Europa, sarebbe sufficiente far iniziare la gara nel tardo pomeriggio:“E’ sbagliato correre alle 13 o alle 14 – ha ammesso Todt ad Autosport – se fosse per me, sposterei la partenza alle ore 18 così da consentire a chi se ne vuole stare al mare di restare in spiaggia e guardarsi la corse quando torna a casa“. Per seguire il LIVE della gara in diretta del GP Silverstone F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    Altro fronte sul quale Jean Todt vuole intervenire è quello delle tante critiche ricevute dal Circus. Tra i principali autori della polemica c’è persino Bernie Ecclestone. “Nella mia vita ho venduto di tutto ma mai una m***a come questa”, pare abbia dichiarato in un momento di frustrazione. “Bernie ha fatto un lavoro fantastico negli ultimi 30 anni. Gliene va dato atto – ha spiegato il presidente della FIA - ma il suo atteggiamento dovrebbe essere più positivo nei confronti del prodotto che vende e, se proprio deve fare delle critiche, preferirei che le avanzasse nelle sedi opportune anziché tramite i mass media”. Restando in tema, ancor più morbida è la linea di Toto Wolff:”Se fossi un semplice spettatore, riterrei comunque la Formula 1 uno spettacolo interessante – ha detto ad Autosport – magari non è bello che a vincere sia sempre la stessa squadra ma è una cosa che ciclicamente accade. Noi, in quanto protagonisti di questo sport, dovremmo sottolinearne gli aspetti positivi evitando che si inneschi una spirale negativa”.

    Uno dei temi maggiormente controversi nella Formula 1 di oggi è quello delle power unit. In tal senso, è Jean Todt il primo a fare autocritica:“Ammetto che forse è anche colpa mia. Non sono stato capace di fissare un tetto al costo dei motori e ora devo ammettere che le forniture sono troppo care. Ne dovremo discutere per trovare una soluzione”. Il presidente della FIA, però, non sembra allarmato che ci sia il netto dominio da parte di un attore in particolare:“E’ normale che, quando arriva un nuovo regolamento, ci sia qualcuno più bravo ad interpretarlo. Solo la stabilità delle regole consente agli altri di raggiungerlo. Prendo atto anche che la Ferrari è cresciuta molto ultimamente mentre Renault e Honda sono ancora indietro. Ma è solo una questione di tempo”.

    La Formula 1 regalerà anche uno spettacolo scadente, ma sono molti i soggetti interessati ad acquistare alcune quote della società che ne detiene i diritti commerciali. Tra questi sbuca il nome che non t’aspetti: quello dell’emittente satellitare Sky. Stando a quanto riportato il Sunday Times, Sky metterebbe sul piatto circa 9.000.000 di Euro per avere la sua fetta. Grazie a questa mossa, potrebbe gestire in completo monopolio la trasmissione Tv del Circus e avrebbe il potere di controllare con più facilità lo streaming illegale via internet.

    685

    PIÙ POPOLARI