F1 News: Grosjean nega pre-accordi con Ferrari

Formula 1: Grosjean si prepara al debutto con il team Haas - Ferrari ma precisa che non ci sono accordi con la scuderia di Maranello già firmati. Sicuramente, però, lui piace a Marchionne ed ora ha una giotta chance di mettersi in mostra...

da , il

    Se il team Haas sarà la squadra rivelazione della stagione 2016 di Formula 1, Romain Grosjean potrebbe essere il pilota dell’anno. Il francese, uscito ormai fortificato dalle tante critiche subite per i suoi errori ed eccessive irruenze, sta trovando nel Circus sempre più estimatori. Tra questi spicca persino il presidente della Ferrari Sergio Marchionne. Da qui a pensare che l’ingaggio nel team Haas sia una sorta di biglietto di sola andata per raggiungere Maranello quando Kimi Raikkonen si ritirerà, ce ne passa. Per la verità, il destino di Grosjean passa tutto dalle sue mani. A scanso di equivoci, ricordiamo che, tanto per cominciare, dovrà battere la concorrenza interna di quell’Esteban Gutierrez che il contratto con il Cavallino Rampante l’ha già firmato e che è in Haas proprio per dimostrare di valere il volante della Rossa.

    Grosjean e una reputazione da rifarsi

    Grosjean non è mai stato un brillante giovane talento come al loro tempo Vettel, Hamilton o Alonso. Loro hanno stupito tutti sin dal loro primo GP. E non hanno mai smesso di farlo. Grosjean deve ancora dimostrare molto per essere considerato un top driver. Riuscirà a staccarsi l’etichetta di pilota incostante e talvolta pasticcione? “Il mio problema è che ho debuttato troppo presto. Anche se avevo già 23 anni, non ero pronto - ha ammesso il pilota durante un’intervista alla Tv francese – dopo il GP del Belgio del 2012 (quello in cui fece strike al via togliendo punti pesanti ad Alonso nella lotta al titolo contro Vettel, ndr) andai da uno psicologo che mi ha aiutato a capire alcune cose. Da quel momento sono cambiato”.

    Grosjean: “Non ho scelto Haas per andare in Ferrari”

    Il passato è passato. Grosjean si dice estremamente grato al team Lotus per avergli dato una seconda chance ed avergli consentito di riscattare la propria immagine. E chiude il capitolo con la storia. Il presente ed il futuro si chiamano Haas, non Ferrari:“So che c’è grande collaborazione tecnica tra le due squadre ma io penso solo a fare il mio lavoro. Non sono qui pensare di passare alla Ferrari. Mi piace il progetto Haas”. Il pilota francese non ha, però, negato di subire il fascino della Rossa:“Certo che correre per la Ferrari resta un sogno ma ora sono concentrato solo nel fare del mio meglio con la mia nuova squadra, poi si vedrà”, ha concluso.

    Marchionne: “Mi piace Grosjean”

    Stuzzicato sull’argomento di un possibile ingaggio di Romain Grosjean da parte della Ferrari, neppure il presidente Machionne è rimasto a bocca chiusa:“Non lo conosco bene ma mi sembra una bella persona e mi piace come pilota – ha ammesso il numero uno di Maranello – ma mi sembra prematuro parlare dei nuovi piloti Ferrari dato che stiamo per iniziare una stagione con Raikkonen e Vettel dei quali siamo molto contenti”.