F1 News, Hamilton: “Basta vie di fuga ampie”

Hamilton si dice contrario a vie di fuga in asfalto nei circuiti di Formula 1 che facilitano i piloti che commettono errori e riapre un vecchio dibattito

da , il

    F1 News, Hamilton: “Basta vie di fuga ampie”

    Lewis Hamilton, tra glamour e gaffes social, si ricorda ancora di essere un pilota di Formula 1. Non uno a caso ma uno dei più forti di tutti i tempi. Sarà anche per questo che non disdegna di mostrarsi scettico nei confronti dei circuiti moderni che hanno portato a vie di fuga sempre più ampie e coperte d’asfalto. Così facendo, l’errore del pilota viene minimizzato impedendo anche al pubblico di capire chi ha più talento nell’affrontare le curve al limite senza commettere errori.

    Tra la sicurezza a tutti i costi e l’eccesso di zelo della Formula 1 moderna, il confine è sottile. “La FIA ha fatto un ottimo lavoro negli anni ma ora dovrebbe darci un taglio con tutte le vie di fuga in asfalto”, ha ammesso Hamilton in una recente intervista.

    Hamilton:”Basta piloti che tagliano la pista”

    “Un pilota non dovrebbe poter tagliare la curva come siamo ormai abituati a fare - ha proseguito Lewis Hamilton – ai vecchi tempi perdevi molto tempi se andavi fuori pista e questo è quello che amo di quell’epoca. Adesso, invece, possiamo affrontare una curva sapendo che, andando un 5% più forte, si rischia solo di andare fuori e poi ritornare in pista subito”.

    L’esempio virtuoso di Hamilton si chiama Donington:“Amavo Donington, perché era difficilissimo trovare il limite ed al primo errore ti trovavi nella ghiaia. La seconda di destra prima del rettilineo è pazzesca ed è molto più difficile di tutte quelle presenti attualmente in Formula 1″ Secondo il pilota Mercedes, ci vorrebbero situazioni come quella per ridare alla Formula 1 il vecchio fascino che ne ha decretato il successo planetario.

    Hamilton: silenzio stampa sui social, per quanto?

    Loquace solo nelle occasioni ufficiali o quando intervistato dai giornali, Lewis Hamilton ha chiuso il becco sui social andando a cancellare i suoi vecchi post su Instagram, Twitter o Facebook. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la polemica scaturita dopo che ha pubblicato un video in cui scherzava ironicamente con un bambino figlio di amici che si era vestito da femmina. Da lì ha capito l’idiozia del mondo che lo circonda e di quanto il politicamente corretto sia diventata una perversione per menti limitate. Da lì ha scelto di farla finita con i social. O quasi. Fonti di casa Mercedes hanno spiegato la cosa come la volontà di Hamilton di ritrovare la concentrazione in vista della stagione di Formula 1 2018

    “Spero ci ripensi, perché la gente vuole sapere cosa fa il pilota più famoso del momento e non devono essere alcuni commenti di alcuni utenti a turbarlo”, ha dichiarato Zak Brown della McLaren incitandolo a ripensare la propria scelta. Staremo a vedere.