F1 News: Il circuito del Mugello ha ricevuto l’omologazione per la Formula 1

da , il

    F1 News: Il circuito del Mugello ha ricevuto l’omologazione per la Formula 1

    Importante novità per il circuito del Mugello: l’impianto toscano è infatti stato premiato con la Licenza di Grado 1 e potrà ora ospitare, oltre alla MotoGP, anche altri eventi internazionali di rilievo come la Formula 1. Questo step è arrivato grazie all’ammodernamento e al miglioramento della sicurezza dentro e fuori la pista. Il delegato, inviato dal Presidente Jean Todt, è rimasto piacevolmente colpito tanto da non aver avuto dubbi sull’assegnazione della nuova Licenza. Questa decisione fa tremare Monza e gli addetti ai lavori per il rinnovo del contratto tra il Circus e l’autodromo brianzolo. Che sia imminente il passaggio di consegne tra Monza e Mugello?

    F1: Gran Premio d’Italia al Mugello?

    Il Mugello ha fatto un importante passo verso l’elitè. Il circuito toscano potrebbe veramente insidiare Monza per l’assegnazione del Gran Premio d’Italia di Formula 1? L’amministrazione del Mugello, che la prossima settimana sarà teatro della 12 Ore dove correranno campioni del calibro di Robert Kubica e Martin Prokop, negli ultimi anni ha lavorato duramente per migliorare il più possibile l’impianto rendendolo confortevole e sicuro. Ora questa nuova Licenza di Grado 1 che ha fatto balzare le quotazioni dello stesso. Con l’accordo tra Monza e il Circus che stenta ad arrivare si sta facendo largo la candidatura del Mugello. Vedremo dal 2017 l’impianto toscano come nuovo Gran Premio d’Italia oppure Monza riuscirà a siglare un nuovo contratto con la Formula 1? I 5.245 metri del Mugello, con le sue 15 curve, saranno presto teatro delle sfide tra i bolidi della F1? Intanto la trattativa per il rinnovo, tra Monza e il Circus, sta continuando con Ecclestone e i delegati monzesi che si incontreranno a breve per un nuovo summit. Il patron della Formula 1 non è intenzionato a fare sconti. In attesa di scoprire cosa accadrà col Gran Premio d’Italia di Formula 1, bisogna complimentarsi per l’importante opera compiuta dai dirigenti dell’autodromo toscano che hanno saputo migliorarsi e migliorare un impianto che era già all’avanguardia.