F1 News: in arrivo GP cittadino negli USA

Liberty Media sta lavorando per avere una gara in un circuito cittadino negli USA: New York, Miami o Las Vegas tra le ipotesi

da , il

    F1 News: in arrivo GP cittadino negli USA

    Liberty Media ha intenzione di portare un po’ più di Formula 1 negli USA considerando quello americano un mercato ancora tutto da esplorare e con grande potenziale. Oltre al GP degli USA ad Austin in Texas, quindi, è allo studio l’aggiunta di un circuito cittadino in una delle metropoli simbolo degli Stati Uniti: le quattro location su cui Chase Carey, presidente della Liberty Media, punta sono New York, Miami, Los Angeles e Las Vegas. L’obiettivo principale, sin dai tempi di Bernie Ecclestone, comunque, è quello di portare il Circus tra i grattacieli della Grande Mela. Parallelamente la società che da pochi mesi gestisce i diritti commerciali della Formula 1 sta pensando anche di rivalutare le gare storiche europee che rappresentano il vero cuore pulsante della F1. In tal senso, stanno già lavorando per far tornare il Gran Premio di Germania nel calendario.

    F1 News: vicino il ritorno del GP di Germania

    La Liberty Media vuole riportare in calendario il Gran Premio di Germania di Formula 1. E’ ovvio che ci sia. Basti pensare che tedesca è la scuderia più vincente degli ultimi 4 anni (Mercedes) e tedesco è il pilota in attività con più titoli all’attivo nonché colui che guida la mitica Ferrari (Vettel). Se non riusciranno con il circuito di Hockenheim, ci proveranno con il Nurburgring. “Lo scorso anno abbiamo avuto un campione del mondo tedesco (Rosberg) con una monoposto tedesca per cui il nostro obiettivo è rappresentare la Germania – ha ammesso Chase Carey – non abbiamo ancora avuto delle risposte ma stiamo parlando con entrambi i circuiti che hanno ospitato il GP di Germania in passato. Inoltre, stiamo valutando anche altre possibilità”..

    F1, Brawn:”Liberty Media vuole incidere di più sulle regole”

    Liberty Media non si occupa solo di aspetti commerciali in senso stretto. La società vuole rendere il “prodotto” Formula 1 più appetibile e più vendibile passando anche dallo spettacolo in pista. Per questo ha incaricato Ross Brawn di dirigere le questioni sportive e indirizzare i regolamenti che, fino ad oggi, sono stati decisi dalla FIA in accordo con i team di F1. “Stiamo cercando di far valere la nostra posizione più di quanto non sia successo in passato. Non voglio dire che la precedente gestione non era interessata a questo ma subentrava solo quando c’erano delle crisi mentre noi vogliamo far parte di questo processo in modo regolare e continuo per migliorare la F1. Chiediamo, quindi, di avere un ruolo e di essere coinvolti nel disegnare le norme future nonostante sappiamo che l’unico organo che ne ha pienamente diritto resta la Federazione Internazionale dell’Automobile”, ha dichiarato Ross Brawn. Il direttore sportivo di Liberty Media ha anche negato di essere stato lui a chiedere l’estromissione anticipata di Bernie Ecclestone:“Avrei certamente potuto lavorare con lui anche se, devo ammettere, i nostri modi di vedere le cose sono molto diversi: lui è un creativo che prende le decisioni in fretta mentre a me piace programmare le cose a lungo termine”. Proprio di un progetto a lungo termine ha bisogno la F1. Staremo a vedere se Brawn ci riuscirà.