F1 News: Jenson Button, carriera finita?

Notizie Formula 1, brevissime dal paddock

da , il

    Notizie Formula 1, brevissime dal paddock. Che fine farà Jenson Button? Secondo David Coulthard potrebbe persino aver chiuso per sempre la sua carriera in F1. I piloti della GPDA iniziano a pagare la discussa superlicenza. Ron Dennis riceve un prestigioso riconoscimento all’International Automobile Festival.

    JENSON BUTTON. L’anno di fermo per il bel Jenson Button, già oscurato in patria dallo strepitoso talento di Lewis Hamilton, potrebbe durare più del previsto. Anzi, questo addio della Honda potrebbe rappresentare per lui la prematura fine della carriera in Formula 1. A sostenerlo è un altro suddito della regina che ha recentemente conosciuto gli agi della pensione: David Coulthard. Il mascellone, intervistato dalla Reuter ha avvisato il connazionale sul rischio che la sua carriera possa finire così:“Non si puo’ dire con una certezza, ma e’ molto difficile immaginare che faccia progressi da dove si trova ora considerando anche quanti giovani piloti di talento spingono per emergere”. Lo scozzese si è dichiarato anche scettico su un eventuale ritorno alla competitività del team ex-Honda:“Qualora riuscissero a prender parte al mondiale, è facile immaginarli in fondo allo schieramento” ha sentenziato l’ex pilota di Williams, McLaren e Red Bull.

    SUPERLICENZA. Sebbene i memebri della GPDA abbiano chiesto ai piloti di F1 ritardare il pagamento della superlicenza fintanto che i responsabili dell’associazione continueranno le trattative con la Federazione per una ristrutturazione delle modalità di calcolo di questa tassa, la stessa FIA ha reso noto che 3 di loro hanno già versato la loro parte. Ricordiamo che, al momento, il costo di questa tassa è composto da una quota fissa di 10.400 Euro (erano soli 1690 fino al 2007) ed un supplemento di 2.100 per ogni punto mondiale conquistato nella precedente stagione agonistica.

    RON DENNIS. Accompagnato dal campione del mondo 2008 di Formula 1 Lewis Hamilton, Ron Dennis, boss McLaren dimissionario dopo quasi 30 anni di onorata carriera, ha ricevuto all’International Automobile Festival di Parigi il premio Palme d?Or. Suoi illustri predecessori sono stati Alain Prost (1997), Michael Schumacher (2003), Il capo Renault Carlos Ghosn (2004), Edouard Michelin (2005) e Luca di Montezemolo (2007).