F1 News: Jenson Button divorzia dalla moglie Jessica Michibata

Formula 1 News: Jenson Button ha divorziato dalla moglie Jessica Michibata. Erano sposati da due soli anni ma fidanzati da 7. In casa McLaren, comunque, l'obiettivo è quello di recuperare 2 secondi sulla concorrenza. E tutti ci credono!

da , il

    Jenson Button divorzia dalla moglie Jessica Michibata. Lei lo aveva lasciato già una volta quando era solo fidanzata. Chissà che non ci sia il terzo ritorno di fiamma a breve. Chissà che lui, stavolta, non l’abbia presa poi così male come qualche anno fa. Chissà. I due si erano conosciuti nel 2009 per poi sposarsi esattamente due anni fa. In una vigilia di Natale non troppo ricca di grandi fatti, è questa la notizia più importante tra gli addetti ai lavori della Formula 1. Sempre restando in casa McLaren, comunque, va sottolineato che dopo gli uomini Honda, anche Fernando Alonso e Jenson Button si sono uniti allo slogan “recuperare 2 secondi in 2 mesi è possibile”.

    Button: stagione 2015 orribile

    Dal punto di vista sportivo, il 2015 di Jenson Button è stato da incubo per i ben noti problemi della McLaren-Honda. Non gli è andata meglio nella vita privata dato che ha subito un pesante furto nella sua villa sulla Costa Azzurra durante la scorsa estate ed ha deciso di mettere fino al suo matrimonio a poche ore dal Natale. “Jenson e Jessica hanno deciso di separarsi, ma il rapporto è rimasto amichevole. Non ci sono altri personaggi coinvolti”, si legge nello scarno comunicato della coppia.

    2 secondi in 2 mesi è slogan McLaren-Honda

    2 secondi da recuperare in 2 mesi. Obiettivo possibile. Quasi certo a sentir parlare quelli della McLaren. Qui abbiamo già riportato cosa ne pensano Jenson Button e i vertici Honda sull’argomento. Ora tocca al team principal Eric Boullier: “Non è una cosa certa ma è certo che abbiamo capito le ragioni della nostra scarsa competitività del 2015. La tecnologia Honda era troppo innovativa e troppo immatura. Se riusciamo a sciogliere questo nodo, allora Fernando e Jenson avranno quello che vogliono”.

    Anche Fernando Alonso ci crede

    Anche Fernando Alonso ci crede. Ed ha le sue buone ragioni per farlo:“Abbiamo imparato molto dalle difficoltà del 2015. Effettivamente sono mancati i risultati ma non c’è da dare colpe a nessuno in particolare dato che gli stessi tecnici Honda hanno sin da subito capito che bisognava rimboccarsi le maniche più di quanto non avessero previsto. In definitiva, quindi, per la prossima stagione mi aspetto buone notizie dalla potenza della power unit così da poter guadagnare circa 2 secondi al giro. So che è tanto e che gli altri non staranno a guardare ma resto fiducioso”.