F1 News: Jules Bianchi ancora non cosciente, inizia la riabilitazione

Formula 1: aggiornamento medico del 30 dicembre 2014 sulle condizioni di Jules Bianchi, pilota Marussia rimasto in gravi condizioni dopo l'incidente del GP di Suzuka 2014

da , il

    forza jules bianchi incidente f1 2014

    La famiglia di Jules Bianchi ha diramato un nuovo comunicato sulle condizioni dello sfortunato pilota rimasto vittima di un gravissimo incidente durante il Gran Premio del Giappone di questa stagione 2014 di Formula 1. Mantenendo la solita coerenza, i genitori di Jules stanno tenendo aggiornati tutti gli appassionati di sport a motore che sono vicini al pilota francese ogni qualvolta ci siano delle novità che lo riguardano. Dopo il delicato trasporto dal Giappone in Francia di alcune settimane fa, inizia ora un delicato e complesso percorso di riabilitazione.

    “Ci avviamo alla conclusione di un anno difficile per la nostra famiglia e vogliamo cogliere l’occasione per fornire un ulteriore aggiornamento relativo alle condizioni cliniche di Jules – si legge nel comunicato scritto dalla famiglia di Jules Bianchiessere stati in grado di riportare Jules in Francia il mese scorso, per fargli continuare la riabilitazione circondato dall’affetto della famiglia e degli amici, è stato un passo molto significativo e di grande conforto per noi. Da allora, Jules ha ricevuto le migliori cure da parte del reparto di Terapia Intensiva del Centro Ospedaliero Universitario di Nizza (CHU) e lo stesso accade ora nel Centro di Riabilitazione dell’ospedale che è specializzato per questo tipo di traumi.”

    I genitori dell’ex pilota Marussia hanno spiegato che le condizioni neurologiche rimangono invariate:“E’ incosciente ma in grado di respirare autonomamente ma ci è di grande conforto il fatto che Jules continui a lottare come sapevamo che avrebbe fatto, mettendo in condizione i professori di medicina di prendersi cura di lui e fargli iniziare, seppure in modo estremamente cauto, il programma di riabilitazione”.

    Nella nota non manca lo spazio per ringraziare il mondo degli appassionati di Formula 1 per l’attenzione dimostrata:“Riflettendo sugli eventi accaduti negli ultimi mesi, vogliamo ringraziare ancora una volta per lo straordinario calore e l’affetto dimostrato nei confronti di nostro figlio. Questo continua ad essere un periodo difficile per la nostra famiglia, ma sapere che Jules ha catalizzato verso di sé i pensieri di così tante persone in tutto il mondo ci è stato di grande aiuto per andare avanti”.