F1 news: Liberty Media pronta a chiudere la trattativa per l’acquisizione del Circus

da , il

    F1 news: Liberty Media pronta a chiudere la trattativa per l’acquisizione del Circus

    Liberty Media fa sul serio e il prossimo 18 Gennaio potrebbe esserci una svolta a dir poco epocale per la Formula 1. In quella data infatti si svolgerà il Consiglio Mondiale della Federazione Internazionale e potrebbe essere annunciata la chiusura della trattativa per la vendita del Circus alla società statunitense. Nelle ultime settimane la trattativa per la cessione ha avuto un’importante accelerata e sembra che siano stati limati gli ultimi dettagli tanto da aver già avuto l’Ok dall’Antitrust per le prime operazioni. Con ogni probabilità, se non sarà il 18 Gennaio, avremo sicuramente delle novità a riguardo entro l’inizio di Febbraio.

    Chi è Liberty Media

    Dopo 10 anni, CVC passa la mano. Arriva una nuova proprietà per la Formula 1, quella di Liberty Media, società statunitense che entro il primo quarto del 2017 rileverà la totalità delle azioni detenute dalla Delta Copco e che permettono il controllo del business. Un affare da 8 miliardi di dollari, ai quali sommare oltre 740 milioni versati cash e da subito, per acquisire una quota del 18,7%.

    Al timone resterà probabilmente ancora Bernie Ecclestone, tre anni sul trono per gestire da padre padrone il Circus come ha sempre fatto, dopodiché, Bernie avrà 89 anni e lascerà spazio a una nuova figura, o meglio a più soggetti – si è a lungo discusso di una triade, responsabile dei diversi aspetti del business.

    Liberty Media può impartire un forte impulso per sviluppare segmenti inesplorati, di fatto, oggi dalla Formula 1. Basti pensare alla diffusione di contenuti su internet e i social network, ma anche sul fronte della trasmissione televisiva delle gare. Presidente della F1 sarà Chase Carey, già protagonista della nascita del canale Fox Sport circa 20 anni fa. Sarà lui il braccio operativo di John Malone, presidente di Liberty Media, in Formula 1. «Sono emozionato all’idea di unirmi a questa squadra ed eccitato dal potenziale che abbiamo dinanzi. La Formula 1 ha avuto chiaramente un successo enorme in gran parte grazie a Bernie Ecclestone, che ha condotto il business per decenni. Non vedo l’ora di lavorare con lui, entrambi siamo d’accordo che si presenta l’occasione per proseguire nella costruzione di questo business e portarlo a un nuovo livello», aveva spiegato qualche tempo fa Carey.

    Nuovo livello che significa aprirsi ai nuovi media e consolidare la posizione su mercati dal bacino di utenti enorme. Stati Uniti e Asia, nello specifico. Tuttavia, per Liberty Media la centralità dell’Europa nella Formula 1 è un valore da riaffermare, poi si guarderà all’espansione in nuove aree. Che sia una speranza per un ritorno di appuntamenti storici oggi fuori dal calendario?