F1 News: Lowe lascia la Mercedes! Ma non andrà in Ferrari

Formula 1: manca l'ufficializzazione e basta. Paddy Lowe lascia la Mercedes dopo 3 anni dominio a capo della direzione tecnica. Ma non andrà in Ferrari che perde un'altra grande occasione

da , il

    Manca solo l’ufficializzazione: Paddy Lowe lascia la scuderia Mercedes di Formula 1! Il direttore tecnico che ha messo la firma sulle monoposto che hanno dominato le ultime 3 stagioni sta per staccare la spina da Brackley. I motivi di questa decisione sono al momento incomprensibili dato che, almeno ufficialmente, nessuno si è mostrato interessato. Eppure si dice che abbia ricevuto un’offerta impossibile dà rifiutare. Ben più alta di quella messa sul piatto dalla Mercedes per rinnovare il suo contratto. Detto ciò, confermiamo che il tecnico britannico non andrà in Ferrari.

    F1: niente Ferrari per Paddy Lowe

    Eh sì, la storia poi ci spiegherà per bene come mai Paddy Lowe ha scelto di non rinnovare il contratto che lo lega alla Mercedes. Mercedes che, a sua volta, si sta tutelando andando a mettere sotto contratto James Allison. L’ex direttore tecnico della Ferrari potrà sedere sul muretto delle frecce d’argento dalla prossima primavera mentre Lowe potrà iniziare ad operare con il suo nuovo team solo dalla fine della stagione 2017 di Formula 1. Chiunque abbia puntato su di lui, quindi, sta facendo un investimento a lungo raggio. Anche per questa ragione, non si pensa affatto alla Ferrari che ha un Marchionne stra-convinto di avere già in casa propria dei grandissimi geni dell’aerodinamica. Vedremo.

    Lowe lascia la Mercedes grazie ai soldi McLaren?

    Qualche idea sulle ragioni che hanno spinto Paddy Lowe a lasciare la Mercedes c’è. Si dice che gli sia arrivata un’offerta economica che non poteva rifiutare, persino superiore a quella già molto interessante presentata dalla casa della stella a tre punte. E chi può avere un budget così alto in Formula 1? Un team disperato e con grandi capitali alle spalle. L’identikit è quello della McLaren-Honda nonostante qualcuno sospiri a bassa voce che ci sia la Williams nel destino del tecnico britannico. Paddy Lowe potrebbe essere una garanzia interessante anche per trattenere Fernando Alonso dalle lusinghe di Toto Wolff. Paddy Lowe sarebbe il segnale chiaro e netto che il nuovo capo, Zak Brown, vuole dare a tutto l’ambiente. Forte della fiducia riposta in lui dagli azionisti che si sono presi la coraggiosa briga di cacciare a pedate nel sedere lo storico co-fondatore del team Ron Dennis, non avrà avuto difficoltà a far scucire qualche soldo extra agli arabi pur di mettere le mani sul papà delle monoposto che hanno dominato le ultime tre stagioni di Formula 1. Nel gioco delle parti, ovviamente, Brown smentisce al momento tutto:“Non siamo interessati a far rientrare Paddy Lowe nel nostro team dato che siamo contenti e soddisfatti dei nostri attuali tecnici ed il nostro organico è al completo”, è il commento sulla vicenda che arriva da Woking.