F1 News, Marchionne: “Ferrari SF70H, aggiornamenti ad ogni GP”

Marchionna rassicura i tifosi della Ferrari sugli sviluppi della SF70H per la stagione 2017 di F1

da , il

    F1 News, Marchionne: “Ferrari SF70H, aggiornamenti ad ogni GP”

    La Ferrari SF70H è nata bene come dimostra l’avvio di campionato 2017 di Formula 1. Secondo Sergio Marchionne saprà anche tenere il passo di Mercedes e Red Bull notoriamente spietate nello sviluppo a stagione in corso. Va ricordato che anche nelle stagioni passate la Ferrari si era presentata con un buon potenziale alle prime gare dell’anno salvo poi perdersi con il passare dei Gran Premi. Il nodo è ancor più cruciale quest’anno dato che i nuovi regolamenti hanno dato vita a progetti molto acerbi e con ampi margini di miglioramento. Tenere il passo della concorrenza è basilare. A rassicurare gli animi dei tifosi della Ferrari ci pensa il presidente Marchionne:“Lo sviluppo della Ferrari SF70H sta procedendo a gonfie vele e Binotto sta facendo un ottimo lavoro. La macchina va abbastanza bene e vogliamo continuare così senza creare aspettative. Avremo aggiornamenti ad ogni Gran Premio che sfrutteranno la buona base di partenza. A Maranello stanno tutti facendo un ottimo lavoro ed il merito è di quei ragazzi promossi ad agosto se in 7 mesi siamo arrivati a questo livello”, ha dichiarato a Sky sport.

    F1 2017, Mercedes contro Ferrari: Marchionne replica a Lauda

    Niki Lauda, direttore non esecutivo del team Mercedes, è intervenuto per commentare l’attuale momento magico della Ferrari ed ha indicato in Mattia Binotto il vero “eroe” Rosso. “In realtà lui è svizzero e si vede. La Ferrari ora funziona grazie ad uno svizzero che organizza gli italiani. Li lascia lavorare facendogli esprimere liberamente la loro immaginazione e le loro idee. Non ci sono dubbi che Binotto sia la figura chiave, così è come appare dall’esterno”. Sergio Marchionne non ha lasciato passare via la provocazione ed ha replicato secco a Lauda:“Se parlo, gli mando un paio di insulti e non mi va di insultare un amico”, si legge su La Repubblica.

    F1 2017, Mercedes conferma: Ferrari auto da battere

    Quelli della Mercedes sono stati i primi a credere nella Ferrari come auto da battere. I test invernali avevano fatto vedere una Sf70H molto veloce sia con Vettel che con Raikkonen. Tuttavia, c’è voluto il Gran Premio d’Australia per capire che non c’era alcun bluff. “Pensavamo che il nostro principale avversario sarebbe stata la Red Bull e ci siamo ritrovati la Ferrari - ha spiegato Niki Lauda – Ho l’impressione che loro siano più veloci con il caldo mentre noi lo siamo con il freddo. Il duello tra Vettel e Hamilton durerà tutto l’anno e non dobbiamo dimenticare che senza safety car probabilmente avrebbero vinto loro anche in Cina”.