F1 News: Max Verstappen, incidente all’esordio con Toro Rosso [VIDEO]

Formula 1: incidente al debutto per il 17enne Max Verstappen con la Toro Rosso

da , il

    Max Verstappen ha esordito pubblicamente al volante di una monoposto di Formula 1 nelle strade di Rotterdam con un incidente! Così ha dato materiale a chi ritiene sia doveroso parlare ancora a lungo della scellerata decisione di Helmut Marko di portarlo nel Circus a soli 17 anni. L’occasione, in verità, sembrava perfetta e cucita apposta su di lui: pochi giorni prima aveva preso le prime misure alla Toro Rosso (in verità una Red Bull RB7 riverniciata) sul circuito di Rockingham limitandosi a conoscere i comandi del volante e fare un po’ di avanti e indietro sul rettilineo. Dopodiché il VKV Rotterdam City Racing, l’evento motoristico che attira quasi mezzo milione di olandesi appassionati per le strade della città, poteva sancire con un bagno di folla non indifferente l’arrivo del giovane Max nell’Olimpo del motorsport. E’ andata un po’ diversamente. Ma non c’è da fare drammi…

    SCOPRI I PIU’ GIOVANI PILOTI DELLA STORIA DELLA F1

    Piccolo errore di valutazione, donuts un po’ incerti, prima viene spinto indietro perché si è avvicinato troppo al guard-rail e poi ripartendo tocca e danneggia l’ala anteriore. Il pubblico applaude, rumoreggia e ride ironico. Tutto qua. Ma quanto basta, come detto, per far alzare la voce a chi ritiene il ragazzo non ancora pronto per il balzo immediato nella categoria regina del Motorsport. Ricordiamo che Max Verstappen molto probabilmente esordirà già nel corso delle prove libere di uno o più dei prossimi Gran Premi.

    Anche Raikkonen e la Ferrari a Rotterdam

    All’evento patrocinato, tra gli altri, dalla Banca Santander non poteva mancare la Ferrari. La scuderia italiana ha spedito in Olanda una F60 con Kimi Raikkonen il quale si è esibito, assieme agli altri piloti presenti, su un tracciato di circa 4 chilometri ricavato tra il ponte Willemsburg e la rotonda di Hofplein. Ricordiamo che nei Paesi Bassi l’ultimo Gran Premio di Formula 1 presente nel calendario è stato quello di Zandvoort del 1985. Come dimostrano queste manifestazioni e come si scopre regolarmente ogni volta che si arriva nella vicina Spa-Francorchamps, però, l’interesse e l’affetto per i motori non è assolutamente scemato. Anzi! L’occasione è ghiotta per fare una rapida riflessione: se la F1 cerca rilancio e nuovi mercati, forse, anziché insistere con le cattedrali nel deserto, dovrebbe guardare appena indietro al proprio recente passato. Seguire le urla dei tifosi, anziché il tintinnio della grana.

    Twitter: @pierimanuel