F1 News, McLaren in crisi: Alonso se ne andrà! Dennis in bilico

Formula 1: McLaren in caduta libera, secondo Jo Ramirez, storico uomo di fiducia di Ron Dennis. Alonso se ne andrà tra un anno mentre Dennis rischia l'esonero già a fine stagione...

da , il

    La crisi senza fine della McLaren sta portando a delle drastiche conseguenze: Fernando Alonso lascerà la squadra tra un anno ed è arrivato persino a convincersi che per lui sia arrivata l’ora del ritiro. Sarebbe una gran perdita per la Formula 1. Lo spagnolo, infatti, potrebbe dire la sua almeno per altri 2-3 anni restando ancora ai massimi livelli. E considerando quanti ne ha passati in purgatorio tra la seconda esperienza in Renault e la più recente in McLaren, meriterebbe di guidare almeno per una volta nella vita la miglior macchina del lotto. Ma niente. Non c’è un destino facile per lui. Come non c’è per la scuderia di Woking. Ad ammetterlo è lo storico tecnico degli inglesi Jo Ramirez che definisce “penosa” l’attuale situazione.

    McLaren, Ramirez:”Alonso merita di vincere”

    Alonso lascerà presto la McLaren che vive una situazione penosa - ha ammesso Jo Ramirez in una recente intervista che ha fatto sentire la sua eco fino in Italia – Fernando si stancherà delle promesse fatte dalla squadra dato che il progetto non sta prendendo vita come vorrebbero e stanno continuando a mancare anche sponsor importanti. Alonso è l’unico elemento positivo ma è chiaramente un elemento sprecato in quel contesto. Spero che lui che riesca ad ottenere altrove i successi che merita”, ha concluso il tecnico di origini messicane.

    McLaren: anche Dennis sulla graticola

    Dall’allontanamento di Martin Whitmarsh come team principal, nonché come amministratore delegato della McLaren, non ci sono stati miglioramenti evidenti. Anzi, le cose hanno iniziato a precipitare. Ron Dennis, allora, è tornato a prendere il timone in mano peggiorando ulteriormente lo scenario. Ora gli azionisti stanno pensando di non rinnovargli la fiducia dato che il suo incarico come a.d. scade a fine anno. In suo supporto è intervenuto Chris Horner della Red Bull:“Ho grande rispetto per lui. Ci siamo trovati spesso in un testa a testa mentre eravamo in trattativa per dei piloti, degli ingegneri o degli sponsor e lui si è sempre comportato in modo corretto – ha amesso all’emittente SKY britannica – sarebbe una grande perdita se finisse estromesso dalle attività della McLaren in F1″. Horner ha ancora ricordato i risultati leggendari che Dennis è riuscito ad ottenere in tutta la sua storia al vertice della scuderia di Woking:“Quello che ha fatto in McLaren è un esempio per tutti noi. È un uomo che si è battuto per il bene del nostro sport andando certe volte anche contro gli interessi della sua squadra”, ha concluso il team principal dei bibitari. Forse, però, alla soglia dei 70 anni, Dennis ha perso lo smalto di un tempo, aggiungiamo noi.