F1 News, Mercedes: “Alonso? Magari… ma puntiamo su Wehrlein”

F1 News, Mercedes: “Alonso? Magari… ma puntiamo su Wehrlein”
da in Fernando Alonso, Formula 1 2017, Mercato Piloti F1, Mercedes F1
Ultimo aggiornamento: Sabato 24/10/2015 19:39

    F1 News, Mercedes:"Alonso? Ci piacerebbe... ma puntiamo su Wehrlein"

    E’ un Toto Wolff che va a tutto campo quello in azione nei giorni che precedono il Gran Premio degli USA 2015 di Formula 1. Intervistato dagli spagnoli di Marca, ha detto la sua su Fernando Alonso:“Credo sia uno dei piloti più forti della storia della F1 e sarei ben felice di averlo in squadra con me. Purtroppo per lui le cose non stanno andando bene ed è un peccato per tutti non averlo protagonista. D’altro canto, noi vogliamo essere corretti con i nostri piloti e non lo abbiamo mai neanche avvicinato. Neppure quando stavamo trattando il rinnovo di contratto con Hamilton. Tuttavia non tenerlo in considerazione per il futuro sarebbe da pazzi”. Seguite insieme a noi le qualifiche LIVE in diretta web del GP USA F1 2015 da Austin.

    “La Spagna è un grande mercato ed ora che lui non è competitivo sta calando molto l’audience della Formula 1 - ha proseguito Toto Wolffmi auguro che possa tornare presto in alto. Personalmente ho molto rispetto per le sue vittorie ed il suo carattere e, qualora dovessimo prendere in considerazione altri piloti, lui sarebbe certamente il primo della lista. Ripeto che secondo me è uno dei migliori di tutti i tempi”. Vedere un Alonso in Mercedes sembra comunque improbabile anche perché la casa di Stoccarda sta già costruendo in casa un mini-Alonso:“Si tratta di Pascal Wehrlein. Vedo dei parallelismi con Fernando sia come velocità che come talento - ha spiegato Wolff – stiamo parlando con la Manor per il 2016 ma al momento non c’è nulla di concreto“.

    La Mercedes ha stretto una importante partnership con la Manor alla quale spera di poter girare anche i suoi giovani talenti, Wehrlein in testa. Il boss del team, Graeme Lowdon, ha però tenuto a ringraziare ancora – per l’ultima volta – la scuderia di Maranello:“Senza di loro non esisteremmo - si legge su Autosport – Il dato di fatto è che se Sergio Marchionne e Maurizio Arrivabene non avessero accettato di fornirci un motore, semplicemente non saremmo qui. Dobbiamo essere grati a loro. Guardando al futuro, però, abbiamo pensato di riprendere i rapporti con la Williams per la fornitura di alcune componenti e, di conseguenza, con la Mercedes grazie anche ai contatti con Pat Symonds che ha lavorato con noi per un po’ e ci conosce bene”.

    Andando in fondo allo schieramento si trovano storie come quelle della Manor, salvata e aiutata in extremis. O come quella del suo pilota Alexander Rossi. Lo statunitense che si appresta a guidare nel GP di casa ha rivelato di aver potuto coronare il sogno di diventare pilota professionista grazie al crowdfunding:“A 15 anni i miei genitori hanno aperto un fondo di investimento per attirare dei finanziatori che si sono comprati un ‘pezzo’ del mio futuro. In caso di vittorie, gli attuali investimenti che ora ammontano a circa 3-4 milioni di dollari, potrebbero aumentare del 200%”. Nel frattempo Rossi è alla ricerca di sponsor che potrebbero essere attratti soprattutto alla luce del fatto che si tratta dell’unico pilota a stelle e strisce del Circus:“Sono qui da solo un mese ed aspetto di correre ad Austin davanti al mio pubblico. Sarà incredibile”.

    743

    PIÙ POPOLARI