F1 News, Mercedes: nessuna punizione ad Hamilton dopo Abu Dhabi

Formula 1: pace fatta tra Mercedes e Hamilton dopo i fatti di Abu Dhabi 2016. Pace fatta anche con Rosberg. I due sono tornati a scherzare come ai bei tempi...

da , il

    Mettiamola così: alla fine Nico Rosberg ha vinto il titolo mondiale 2016 di Formula 1 ai danni di Lewis Hamilton e la Mercedes ha portato a casa una doppietta anche nel Gran Premio di Abu Dhabi. Dopodiché, l’annuncio del ritiro del pilota tedesco ha chiuso definitivamente la rivalità tra i due. Forse è partendo da queste considerazioni che la scuderia tedesca ha deciso di non punire Hamilton per il comportamento ai limiti della sportività che ha tenuto durante l’ultima gara in calendario quando ha cercato disperatamente di mettere nei guai il compagno di box per togliergli il titolo di campione del mondo che stava conquistando grazie al vantaggio di poter amministrare 12 punti in classifica.

    Mercedes: nessuna punizione per Hamilton

    La Mercedes e Lewis Hamilton si sono chiariti. Ed i vertici del team hanno deciso di non infliggere alcuna punizione al loro pilota. “Non dobbiamo aggiungere altro sull’argomento – ha ammesso Niki Laudanon ci sono problemi per come ha guidato ad Abu Dhabi. Noi ci abbiamo messo una pietra sopra”. Il messaggio è chiaro, almeno a livello di opinione pubblica: non ha più senso tentare di creare dissidi all’interno del team nonostante l’atteggiamento di Hamilton sia stato polemico nei fatti di cui sopra ma anche nelle dichiarazioni complottiste dei giorni che hanno preceduto la gara. In Mercedes sanno che, senza più Rosberg, le speranze di difendere i 6 titoli degli ultimi 3 anni sono appese soprattutto al talento del pilota inglese. Che il clima sia ritornato decente lo dimostra anche un divertente sketch che ha visto protagonisti di due ex-rivali:”Sto cercando di imparare il tedesco”, ha detto Hamilton. “Se cerchi un insegnante di tedesco, chiamami pure… io sto cercando un nuoco lavoro”, ha risposto Nico. “Sei il peggior insegnante, mi dici tutte parole sbagliate”, ha replicato infine Lewis.

    Rosberg:”Amo la F1, vorrei lavorare nel Circus”

    A differenza di Casey Stoner che ha lasciato prematuramente la MotoGP da campione ma anche con tante polemiche, l’addio di Nico Rosberg è di tutt’altro genere. Lui non poteva sopportare più lo stress e lo stare per tanto tempo lontano dalla famiglia. Ma questo non significa che vuole lasciare il mondo della Formula 1:“Amo lo sport e la Formula 1 quello più bello al mondo. Sono sicuro che lavorerò ancora qui in qualche modo. Prima, però, voglio prendermi una lunga vacanza”, ha spiegato all’agenzia DPA. Chi non ci pensa proprio a mollare, invece, è proprio Lewis Hamilton che ha respinto le voci di un suo possibile addio alla Mercedes per tornare in McLaren o tentare l’impresa in Ferrari:“Vorrei restare qui per almeno altri 10 anni”, ha sparato durante la festa per la conquista dei 2 titoli mondiali della stagione 2016 di F1.